Rosberg attende il verdetto e punge Max: "A volte supera il limite"

Nonostante l'investigazione per il messaggio d'aiuto via radio nel finale, Nico sembra piuttosto tranquillo riguardo a possibili penalità. Il tedesco si è divertito a battagliare con Verstappen, ma lo ha anche bacchettato.

Nico Rosberg non sa ancora se il suo secondo posto in Gran Bretagna sarà confermato o meno. A pochi giri dal termine la sua Mercedes ha accusato un problema alla settima marcia ed ha ricevuto un aiuto via radio dal muretto per risolverlo.

Cosa che al momento è esplicitamente vietata dal regolamento e per cui quindi è finito sotto investigazione da parte dei commissari. Il tedesco però sembra convinto di poterla passare liscia.

"La squadra ha studiato tutto l'inverno cosa si può dire e cosa no, quindi credo che vada bene quello che hanno detto" ha detto Nico, che in caso di penalità rischia non solo di perdere il secondo posto odierno, ma anche la leadership nel Mondiale, visto che ad ora il suo margine sul vincitore Lewis Hamilton è di sole 4 lunghezze.

Oggi il figlio d'arte ha regalato grande spettacolo nel duello con Max Verstappen per la piazza d'onore: "Sul bagnato Max ha fatto molto bene: credo che fosse il più veloce in pista, perché dopo avermi passato stava andando a prendere anche Hamilton. Sull'asciutto però mi sentivo bene, peccato per il tanto tempo che ho perso dietro a Max. Però con lui è stata una bella battaglia e sono contento di averlo passato".

Secondo lui il giovane talento olandese a volte però esagera anche un pochino: "Eh si, supera il limite a volte. Ma va bene così, è stata una bella lotta".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Gran Bretagna
Sub-evento Domenica, gara
Circuito Silverstone
Piloti Nico Rosberg , Max Verstappen
Team Mercedes
Articolo di tipo Intervista