Rosberg: "A Barcellona ho sbagliato una regolazione sul volante"

condivisioni
commenti
Rosberg:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
25 mag 2016, 15:10

Nico Rosberg si è assunto la responsabilità dell'errore di settaggio del motore, causato dall'errato posizionamento di un manettino. "Ora però spingerò a fondo per vincere il Gran Premio di casa", ha aggiunto il tedesco.

Nico Rosberg e Principe Alberto di Monaco
Nico Rosberg e Principe Alberto di Monaco
Nico Rosberg e Principe Alberto di Monaco
2° posto in qualifica per Nico Rosberg, Mercedes AMG Petronas F1 W07
Nico Rosberg e Principe Alberto di Monaco
Nico Rosberg, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid
Nico Rosberg, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid
Nico Rosberg, Mercedes AMG F1 Team
(Da Sx a Dx): Nico Rosberg, Mercedes AMG F1 e il compagno di squadra Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1

Il Gran Premio di Spagna di Formula 1 verrà ricordato certamente per la prima vittoria nella categoria del Max Verstappen, ma anche per l'incidente alla terza curva tra le due Mercedes di Nico Rosberg e Lewis Hamilton, che hanno favorito lo spettacolo in pista e hanno conferito grande incertezza alla gara sino agli ultimi giri.

Dopo le polemiche e gli strascichi post gara, in casa Mercedes sembra tornata la calma. Il confronto avuto dai due piloti con i vertici del team sembrano avere sedato la situazione che avrebbe potuto farsi incandescente e, nella conferenza stampa pre Gran Premio di Monte-Carlo, Nico Rosberg si è voluto assumere le responsabilità di quanto accaduto al primo giro del Montmelo.

"Il manettino del motore era posizionato sull'impostazione errata ed era mio dovere assicurarmi di metterlo nella sistemazione corretta. E' molto semplice e non c'è molto altro da dire. In partenza ci sono molte operazioni da fare e mi devo assicurare che tutto venga fatto in maniera appropriata. Ogni volta che parto è la stessa cosa, devi sempre pensare a quello che stai facendo".

I panni sporchi lavati in casa

Dopo l'incidente, Rosberg e Hamilton hanno avuto un confronto con i vertici del team, ma hanno parlato dell'accaduto anche tra loro. Nico si è ben guardato dal raccontare quanto detto con il collega e i rapporti tra i due rimangono gli stessi delle ultime ue stagioni.

"Se io e Lewis abbiamo parlato o meno di quanto è successo a Barcellona deve rimanere all'interno del team. Ma posso dire che quello che è successo al Montmelo è un evento passato per entrambi. Abbiamo messo tutto alle spalle".

"Il nostro rapporto è lo stesso che c'era in precedenza e io andrò in pista senza pensare a quanto accaduto a Barcellona. Spingerò a fondo per tentare di vincere il Gran Premio. Sono venuto qui per fare questo".

"Sto provando a darvi più informazioni che posso, perché so che state scrivendo per informare tutti i fan ma allo stesso tempo stiamo cercando di mantenere il giusto clima e il giusto spirito nel team per continuare a vincere le gare. Quindi ci sono cose che è meglio non rendere pubbliche", ha terminato il tedesco residente proprio nel Principato di Monaco.

 

Prossimo articolo Formula 1
GP di Monaco: nel tunnel si perde il 25% del carico aerodinamico!

Articolo precedente

GP di Monaco: nel tunnel si perde il 25% del carico aerodinamico!

Prossimo Articolo

Ferrari: più angolo di sterzo per svoltare al Loews

Ferrari: più angolo di sterzo per svoltare al Loews
Carica commenti