Rob Smedley lavorerà come consulente per la F1 dopo l'addio alla Williams

condivisioni
commenti
Rob Smedley lavorerà come consulente per la F1 dopo l'addio alla Williams
Di:
16 feb 2019, 09:51

L'ex ingegnere di Ferrari e Williams collaborerà con Formula One Group lavorando al fianco di Ross Brawn e Pat Symonds. Smedley si occuperà della copertura televisiva su tutte le piattaforme e della condivisione dei dati tecnici.

Dopo aver lavorato per team del calibro di Ferrari e Williams, Rob Smedley inizierà una nuova avventura restando sempre nel mondo della Formula 1 con il ruolo di consulente tecnico per la massima serie a ruote scoperte.

Alla fine della passata stagione, dopo aver annunciato l’addio al team di Sir Frank, Smedley aveva dichiarato di voler rimanere nell’ambiente ed adesso ha seguito le orme dei suoi ex colleghi Ross Brawn e Pat Symonds accettando l’offerta di un ruolo per Formula One Group.

“Ho preso questa decisione per prendere una pausa dall’ambiente dei team” ha dichiarato Smedley.

“Ho comunque una immensa passione per la Formula 1 e spero che con questa scelta possa contribuire per restituire qualcosa a questo sport”.

L’annuncio dell’ingaggio di Smedley non dovrebbe comportare un coinvolgimento del britannico nella stesura del regolamento tecnico dei prossimi anni.

L’ex ingegnere di pista di Felipe Massa metterà a disposizione la sua esperienza per la copertura e la messa in onda della Formula 1 su tutte le piattaforme disponibili.

“E’ un qualcosa per cercare di dare un messaggio coerente dal punto di vista tecnico della Formula 1. Nel corso di una conversazione con Ross entrambi abbiamo concordato sul fatto che esistono molti dati e contenuti tecnici che al momento non vengono evidenziati abbastanza”.

“Questa è una parte della pluriennale storia della Formula 1 che il pubblico non sempre riesce a vedere in tutta la sua completezza. Abbiamo una grande opportunità di fronte a noi”.

Prossimo Articolo
Sorpresa Mercedes: c'è un doppio bracket nella sospensione anteriore della W10?

Articolo precedente

Sorpresa Mercedes: c'è un doppio bracket nella sospensione anteriore della W10?

Prossimo Articolo

Brown: "Il V6 Renault sarà più competitivo nel 2019. McLaren ne trarrà benefici!"

Brown: "Il V6 Renault sarà più competitivo nel 2019. McLaren ne trarrà benefici!"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Valentin Khorounzhiy
Be first to get
breaking news