Rivoluzione Renault: che ne sarà del team F1?

La Casa francese ha destituito ieri Thierry Bolloré, dando a Clotilde Delbos il ruolo di Direttore Generale del Gruppo Renault che riaprirà le trattative con FCA. L'uomo forte è Jean-Dominique Senard: cosa pensa il presidente dell'avventura in F1 del tutto priva di risultati?

Rivoluzione Renault: che ne sarà del team F1?

Il Gruppo Renault da ieri è diretto da una donna: il Consiglio di Amministrazione ha nominato Clotilde Delbos in qualità di Direttore Generale ad interim di Renault SA.

La 52enne francese ha preso il posto di Thierry Bolloré, l’uomo che era stato chiamato a dirigere il marchio francese a seguito della vicenda giudiziaria che ha portato alla caduta di Carlos Ghosn. La decisione è scaturita in un Cda straordinario che dà il chiaro segno di un ulteriore cambiamento di strategia di Renault che deve ritrovare un avvicinamento con Nissan e Mitsubishi.

Il siluramento di Bolloré è stato perpetrato dal presidente Jean-Dominique Senard, con il pieno sostegno dello Stato francese che detiene il 15% del capitale del gruppo. E, sebbene le fonti ufficiali smentiscano qualsiasi voce, sono ricominciate le trattative per una fusione con FCA.

Non è casuale che la transizione del marchio sia affidata a Clotilde Delbos, una figura che oltre a essere membro del Comitato Esecutivo del Gruppo Renault è stata Direttore Finanziario del Gruppo Renault e Presidente del Consiglio di Amministrazione di RCI Banque.

Insomma una donna di numeri capacissima anche di gestire l’unione con FCA, ma non solo. Negli ambienti parigini, infatti, c’è chi scommette che il terremoto al vertice della Casa francese avrà un impatto anche nel programma F1.

Il rientro nei GP della Losanga finora ha avuto solo un costo esorbitante, senza regalare alcuna soddisfazione sportiva dal 2016 a oggi. Nessuna vittoria, nessun podio, ma anzi una svalorizzazione del marchio che ha considerato il Motorsport come un vettore d'innovazione e di notorietà della Marca.

La gestione di Cyril Abiteboul, CEO di Renault Sport F1, è davanti agli occhi di tutti: la Renault nel mondiale Costruttori non è riuscita nell’aggancio dei tre top team (Mercedes, Ferrari e Red Bull), ma si è fatta scavalcare dalla McLaren, la squadra che corre con i motori clienti di Viry Chatillon.

Non solo, ma si è vista strappare il contratto di fornitura della power unit preferendo tornare al sei cilindri Mercedes dal 2021. La Renault, insomma, è l’unico motorista della F1 che è rimasta senza team clienti!

"Non vi sarà alcun impatto negativo perché il motore per il prossimo anno è già terminato - ha affermato Abiteboul - . Nel 2021, invece, avremo modo di concentrarci solo su noi stessi. E questo e tutto".

Sarà anche così, ma Renault deve ancora discutere la sua permanenza in F1 dopo il 2020, visto che tutti i contratti legati al mondo dei GP scadranno alla fine dell’anno prossimo. La Casa francese, si mormora nel paddock, potrebbe prendere la palla al balzo della bocciatura delle regole 2021 volute da FIA e FOM per uscire di scena.

I transalpini non hanno dato alcuna garanzia a Chase Carey di continuare nel Circus e, in quel caso, la Renault scomparirebbe come Costruttore ma anche come motorista. Dopo tutti gli investimenti fatti (la factory di Enstone è adesso una delle più moderne dell’attuale F1), sarebbe il colmo vedere scappare via il marchio nazionale francese.

E, forse, non è un caso che Alain Prost sia stato messo a capo della struttura inglese: il mondiale 2020 dovrebbe ricollocare la Renault in F1 per quello che vale. E Abiteboul lo sa bene, tant’è che l’intoccabile sarà il primo a rischiare il posto…

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19
Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19
1/12

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team
Daniel Ricciardo, Renault F1 Team
2/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19
Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19
3/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19
Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19
4/12

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team
Daniel Ricciardo, Renault F1 Team
5/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Renault F1 Team R.S.19, dettaglio dell'ala anteriore
Renault F1 Team R.S.19, dettaglio dell'ala anteriore
6/12

Foto di: Giorgio Piola

Renault F1 Team R.S.19, dettaglio dell'ala anteriore
Renault F1 Team R.S.19, dettaglio dell'ala anteriore
7/12

Foto di: Giorgio Piola

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team
Daniel Ricciardo, Renault F1 Team
8/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19
Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19
9/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19
Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19
10/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Cyril Abiteboul, Managing Director, Renault F1 Team
Cyril Abiteboul, Managing Director, Renault F1 Team
11/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Cyril Abiteboul, Managing Director, Renault F1 Team
Cyril Abiteboul, Managing Director, Renault F1 Team
12/12

Foto di: Erik Junius

condivisioni
commenti
Regole 2021: a Suzuka le grandi manovre a motori spenti

Articolo precedente

Regole 2021: a Suzuka le grandi manovre a motori spenti

Prossimo Articolo

F1: proposte tre Sprint Race al sabato per la stagione 2020

F1: proposte tre Sprint Race al sabato per la stagione 2020
Carica commenti
Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia" Prime

Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia"

Nuovo video di analisi tecnica di Motorsport.com. Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano quanto accaduto nel sabato di Austin, con una Red Bull che conquista una pole position e una grande occasione. C'è il rischio di ripetere un finale mondiale come Hill/Schumacher nel '94?

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021