Ricciardo: "Test più normali dopo l'anomalia del 2019"

Daniel Ricciardo ha detto di sentirsi al meglio con la Renault adesso, dopo aver ammesso di aver nascosto le sue vere sensazioni lo scorso anno per evitare di creare il caos tra gli ingegneri.

Ricciardo: "Test più normali dopo l'anomalia del 2019"

Dopo un incoraggiante primo contatto con la Renault R.S.20 a Barcellona, questa settimana, Ricciardo ha spiegato che una delle differenze più grandi rispetto al 2019 è che si sente in grado di guidare lo sviluppo nella direzione giusta.

Quando gli è stato chiesto da Motorsport.com quanto fosse diverso far parte del team da un anno dopo il suo addio alla Red Bull, Daniel ha detto: "Penso che quest'anno sia tutto molto più normale".

"Penso che l'anno scorso, cambiando team e cercando di dare più feedback possibile, ma anche di non creare caos nel cervello degli ingegneri, forse ho mediato troppo le cose".

"Ho cercato di essere intelligente con il mio modo di trasmettere le informazioni e non entrare nel box facendo subito tanto 'rumore'".

Leggi anche:

"Penso che quest'anno sia tutto più simile a quando facevo i test con la Red Bull. L'anno scorso è stata un'anomalia. E' questa la differenza".

Ricciardo poi ha spiegato che il fatto di essere riuscito ad abbassare rapidamente i tempi fin dai primi giri con la nuova vettura, è stato molto incoraggiante.

"Penso che il mio secondo giro nella giornata di ieri sia stato un 1'19"0 o qualcosa del genere, quindi siamo andati sotto all'1'20" molto rapidamente" ha detto. "Ora c'era anche un po' di familiarità in più, essendo al secondo anno con la squadra, ma sicuramente la prima impressione è stata buona".

"Sia per quanto riguarda il livello di grip che a livello di lavoro di gruppo, è stato tutto più semplice di quanto mi ricordassi l'anno scorso".

"Ma suppongo che ora, quando si inizia a cercare quel mezzo secondo in più, è lì che inizieremo a capire di cosa è capace la vettura. Ma l'idea iniziale è che ci sia stato un miglioramento".

Qualche problemino tecnico ha limitato il chilometraggio di Ricciardo nella seconda giornata di test, ma l'australiano ha spiegato che si trattava di dettagli legati al design della nuova vettura.

"Senza entrare troppo nei dettagli, penso che la carrozzeria e questo tipo di cose sono delicate" ha detto. "Quindi cambiare queste cose, richiedere un po' di tempo".

"Ogni singola modifica deve essere fatta con grande cura. Quindi è normale che ci voglia del tempo a prendere le misure a tutti i piccoli cambiamenti".

Daniel Ricciardo, Renault F1

Daniel Ricciardo, Renault F1
1/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20
2/25

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20
3/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20
4/25

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1

Daniel Ricciardo, Renault F1
5/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20
6/25

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20
7/25

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20
8/25

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1

Daniel Ricciardo, Renault F1
9/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20
10/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20
11/25

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20
12/25

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1

Daniel Ricciardo, Renault F1
13/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20
14/25

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20
15/25

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20

Daniel Ricciardo, Renault R.S.20
16/25

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20
17/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1

Daniel Ricciardo, Renault F1
18/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20
19/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20
20/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20
21/25

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20
22/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20 precede Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20 precede Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
23/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20
24/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1

Daniel Ricciardo, Renault F1
25/25

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Allison: "Il Dual Axes Steering per la FIA è legale"

Articolo precedente

Allison: "Il Dual Axes Steering per la FIA è legale"

Prossimo Articolo

Mercedes DAS: soluzione ideale nel giro di lancio

Mercedes DAS: soluzione ideale nel giro di lancio
Carica commenti
Ceccarelli: “Un meccanico al pit stop arriva a 165 battiti cardiaci” Prime

Ceccarelli: “Un meccanico al pit stop arriva a 165 battiti cardiaci”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina con Motorsport.com. In questa puntata del Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano della necessità di avere un ingegnere di pista capace di leggere, oltre ai numeri, anche le situazioni di gara e la psicologia del pilota

Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1 Prime

Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1

Il fine settimana tra MotoGP e Formula 1 non è certo stato clemente con Maverick Vinales e la Ferrari. Lo spagnolo è stato, senza mezzi termini, autore del suo fine settimana peggiore da quando veste i colori Yamaha: ultimo al via, ultimo all'arrivo. Non è andata meglio alla Ferrari che, dopo le prime libere al Paul Ricard, si è vista sfilare praticamente da tutto lo schieramento, chiudendo lontana dalla zona punti e trovandosi con un distacco pesante dalla McLaren nel campionato costruttori

Formula 1
22 giu 2021
F1 Stories: Hesketh, l'antesignano del glamour in Formula 1 Prime

F1 Stories: Hesketh, l'antesignano del glamour in Formula 1

Il suo simbolo era un simpatico orsetto giallo, con tanto di casco. Rolls Royce, aerei privati, yacht, banchetti con aragoste e champagne: questo, e molto altro, era la Hesketh Racing. Ripercorriamo insieme la storia, e la prima vittoria, del team più stravagante e glamour della Formula 1.

Formula 1
22 giu 2021
La "Waterloo" Ferrari in Francia nella nostra animazione grafica Prime

La "Waterloo" Ferrari in Francia nella nostra animazione grafica

In questa nostra consueta animazione grafica, mettiamo in luce gli aspetti chiave del Gran premio di Francia di Formula 1. Oltre ovviamente alla prepotente vittoria di Verstappen, va evidenziato come le due Ferrari di sainz e Leclerc, con il passar del tempo, sprofondavano sempre più in classifica

Formula 1
21 giu 2021
Minardi: “Salvo Hamilton, sprofondano i ferraristi” Prime

Minardi: “Salvo Hamilton, sprofondano i ferraristi”

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio di Francia di Formula 1 corso sul tracciato del Paul Ricard. Ovviamente, sempre in compagnia di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi

Formula 1
21 giu 2021
Bobbi: "Gomme in overheating il motivo del disastro Ferrari" Prime

Bobbi: "Gomme in overheating il motivo del disastro Ferrari"

Andiamo ad analizzare insieme a Matteo Bobbi e Marco Congiu il Gran Premio di Francia di Formula 1 in questa nuova puntata del podcast Piloti Top Secret. Lewis Hamilton e Max Verstappen ci hanno regalato una gara intensa, dove a farla da protagonista è stata la gestione delle gomme. Chi ha pagato più di tutti sotto questo punto di vista è stata la Ferrari: ecco perché...

Formula 1
21 giu 2021
Chinchero: "La pista 'green' ha affossato le Ferrari" Prime

Chinchero: "La pista 'green' ha affossato le Ferrari"

In questa puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano i fatti salienti del Gran Premio di Francia. Buon ascolto!

Formula 1
20 giu 2021
Formula 1: La griglia di partenza del GP di Francia Prime

Formula 1: La griglia di partenza del GP di Francia

Andiamo a scoprire la griglia di partenza del Gran Premio di Francia 2021: Max Verstappen parte dalla prima casella, precedendo le due Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas.

Formula 1
20 giu 2021