Ricciardo: "Siamo la seconda forza, dietro solo alla Mercedes"

Daniel Ricciardo arriva a Montreal dopo aver fatto pace con la Red Bull per via del grave errore del team a Monte-Carlo, che gli ha negato la vittoria. L'australiano ha aggiunto: "Ora siamo la seconda forza del Mondiale".

Daniel Ricciardo è arrivato a Montreal, sede del settimo appuntamento del Mondiale 2016 di Formula 1, con il consueto sorriso, ritrovato dopo le delusioni cocenti patite prima a Barcellona e poi a Monte-Carlo.

Sembra tornata la pace tra l'australiano e la Red Bull dopo la furia - moderata e comunque educata - di Daniel, che ha visto sfumare due vittorie a causa di errori del team. A confermare il ritrovato idillio tra le parti è stato lo stesso Ricciardo nella conferenza stampa dei piloti del giovedì del Gran Premio del Canada.

"Ho avuo bisogno di qualche giorno per sbollire la rabbia dopo aver perso la vittoria di Monte-Carlo. Dopo la gara non ero assolutamente nelle condizioni di trovare una soluzione a ciò che è successo. Ho avuto bisogno di qulche giorno e poi ho parlato con diverse persone del team per spiegare cosa è successo in quel frangente della corsa. Ovviamente è stato importante sentire la loro spiegazione ma l'importante è cercare di voltare pagina e cercare di fare in modo che una cosa simile non accada più".

"La Red Bull ha così deciso di fissare nuovi parametri e anche un nuovo software per ciò che riguarda i pit stop, ma anche per le procedure che dovranno essere effettuate prima e dopo, per evitare che tutto ciò si ripeta e che le mescole siano pronte nel momento opportuno. Sapevo che il team avrebbe affrontato la cosa in maniera molto seri perché perdere la corsa è stato un dispiacere per tutti, ma sono stato rassicurato che tutto ciò non accadrà più in futuro ed era tutto ciò che avevo bisogno di sentire".

"Con il team mi sono confrontato per telefono. Ho parlato con Christian (Horner) e il mio ingegnere di pista, Simon, il quale si è scusato per quanto accaduto e mi ha spiegato le dinamiche di quei momenti. Ci siamo chiariti e siamo pronti per continuare a lottare ed essere uniti".

Red Bull alle spalle della sola Mercedes

Ricciardo ha poi parlato delle sue speranze per la gara sul "Gilles Villeneuve" di Montreal. Il vincitore del Gran Premio del Canada 2014 ha rivelato di avvertire la Red Bull come la seconda forza del Mondiale. Dunque la Ferrari sarebbe ormai finita alle spalle del team di Milton Keynes...

"Nella mia mente c'è sempre la vogia e il pensiero di poter vincere. Sarebbe un ottimo modo di riscattare quanto avvenuto negli ultimi due Gran Premi. Realisticamente penso che la Mercedes sarà ancora la squadra da battere e mi aspetto che noi potremo essere il secondo team in pista per quanto riguarda le prestazioni, anche se sarà dura, perché la Ferrari è vicina. A volte è stata sorprendente, altre meno, però non si sa mai".

"Credo che saremo dietro solo alla Mercedes, ma quanto saremo alle loro spalle non lo sappiamo con certezza. Speriamo di essere abbastanza vicini a loro per mettergli pressione e, magari, strappare la vittoria dalle loro mani".

Ricciardo sorpreso dalle prestazioni della Red Bull

"All'inizio della stagione non ci saremmo mai aspettati di occupare il terzo posto dopo una manciata di gare. Non abbiamo finito a punti in Russia e in Cina avremmo potuto ottenere molto di più senza la foratura a pochi chilometri dal termine. Avremmo potuto essere molto vicini alla vetta della classifica del campionato del mondo. Al momento non ci sto pensando, ma mi piacerebbe tra qualche gara essere in una posizione che mi possa consentire di combattere per il Mondiale".

"Il campionato è ancora molto lungo e non si sa mai. Possiamo essere competitivi e io credo in me stesso, nelle mie possibilità, e credo di poter lottare per le prime posizioni da qui alla fine della stagione. Possiamo continuare questa striscia di ottimi risultati", ha concluso Ricciardo.

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP del Canada
Sub-evento GIovedì
Circuito Circuit Gilles-Villeneuve
Piloti Daniel Ricciardo
Team Red Bull Racing
Articolo di tipo Conferenza stampa