Ricciardo: "Non so se la Mercedes sarà veloce come noi e Ferrari"

condivisioni
commenti
Ricciardo:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
24 mag 2018, 15:51

L'australiano della Red Bull ha firmato il nuovo record della pista abbattendo il muro dell'1'12". Le RB14 sono veloci sul giro secco e anche sul passo gara, ma restano dubbi su quanto potranno migliorare in Qualifica.

Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14

Daniel Ricciardo ha vissuto un ottimo giovedì a Monte-Carlo. L'australiano della Red Bull, che risiede ormai da anni proprio nel Principato, ha ottenuto il miglior tempo assoluto al termine delle due sessioni di prove libere della Formula 1 firmando inoltre il nuovo record della pista.

Daniel ha fermato il cronometro in 1'11"841 sfruttando bene un set di gomme Hypersoft, la mescola più morbida della gamma 2018 creata da Pirelli per la Formula 1. Grazie a questo tempo è riuscito a mettersi alle spalle tutti quanti, staccando Max Verstappen - primo degli inseguitori - di quasi due decimi.

Ora l'attenzione si concentrerà tutta sulle Qualifiche di sabato, con la Red Bull che sarà chiamata a mostrare una competitività sul giro secco tale da tenere testa al notorio cambio di passo di Ferrari e Mercedes per accaparrarsi l'intera prima fila. E, lo sappiamo, a Monte-Carlo partire davanti è fondamentale.

"Siamo andati bene. Questa pista è bellissima e veloce. Con le Hypersoft è ancora più bello, molto veloce. Abbiamo girato in 1'11" ed ho ottime sensazioni", ha dichiarato Daniel Ricciardo al termine del secondo turno di prove libere a Monte-Carlo.

"Spero di potermi giocare la pole. Abbiamo una buona opportunità. La Ferrari sarà molto veloce sabato. La Mercedes non lo so. Non so se sarà veloce quanto noi e la Ferrari ma queste tre squadre ci saranno per la pole. Sarà una grande battaglia".

Prossimo Articolo
Mercedes: Antonelli jr ha voluto regalare la prima coppa a Toto Wolff

Articolo precedente

Mercedes: Antonelli jr ha voluto regalare la prima coppa a Toto Wolff

Prossimo Articolo

Verstappen: "Qui conta di più la qualifica e di quella sono soddisfatto"

Verstappen: "Qui conta di più la qualifica e di quella sono soddisfatto"
Carica commenti