Ricciardo: "Non abbiamo migliorato abbastanza con le soft"

condivisioni
commenti
Ricciardo:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
30 set 2016, 09:37

E' questo il cruccio con cui l'australiano della Red Bull ha chiuso il primo giorno di prove del GP della Malesia, dicendosi però certo che domani le cose andranno meglio se la RB12 inizierà a sfruttare le gomme a banda gialla.

Daniel Ricciardo, Red Bull Racing
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB12
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB12
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB12

Se Max Verstappen si è mostrato ottimista nonostante il ritardo di oltre un secondo incassato nella prima giornata di prove del GP della Malesia, nell'altro lato del box Daniel Ricciardo non ha nascosto che si sarebbe aspettato di più dalla sua Red Bull.

In particolare il pilota australiano è convinto che la sua RB12 non sia migliorata abbastanza nel passaggio dalle gomme medie alle gomme soft ed è per questo che il distacco da Mercedes e Ferrari è piuttosto pesante.

"Sicuramente dobbiamo trovare ancora qualcosa. Credo che non abbiamo migliorato abbastanza con le gomme soft, sia con il carico di carburante che senza, quindi è qualcosa su cui dobbiamo lavorare. Nei long run abbiamo faticato soprattutto a tenere le gomme nella finestra giusta" ha spiegato Daniel a fine giornata.

Tuttavia, Ricciardo sembra certo di poter trovare una svolta questa sera, proprio come due settimane fa a Singapore: "Stasera lavoreremo e sicuramente apporteremo dei miglioramenti per domani, anche se è difficile sapere quanto significativi e dove ci porteranno. Sicuramente vorremmo essere più veloci, ma è un po' come a Singapore: non siamo troppo felici di venerdì, ma poi quello che conta sono sabato e domenica".

Prossimo articolo Formula 1
Mercedes: la paratia laterale dell'ala anteriore è staccata dal profilo!

Articolo precedente

Mercedes: la paratia laterale dell'ala anteriore è staccata dal profilo!

Prossimo Articolo

Rosberg: "All'ultima curva non puoi più cercare il cordolo"

Rosberg: "All'ultima curva non puoi più cercare il cordolo"
Carica commenti