Ricciardo: "La Red Bull punta ad essere la terza forza"

condivisioni
commenti
Ricciardo:
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
06 mar 2016, 12:40

Daniel Ricciardo, dopo i test di Barcellona, crede che la RB12 possa ambire al ruolo di leader nel campionato degli altri, visto che Mercedes e Ferrari saranno imprendibili. La Red Bull se la vedrà con Williams e Force India.

Daniel Ricciardo, Red Bull Racing, con i giornalisti
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB12
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing, con i giornalisti
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB12 and Valtteri Bottas, Williams FW38
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB12, prove di pit stop
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB11
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB12

“La Red Bull può lottare per essere terzo team nelle gerarchie di inizio stagione”. A parlare con una certa fiducia, considerato come sono andate le cose lo scorso anni è Daniel Ricciardo che vede il team di Milton Keynes in lotta serrata con Williams e Force India, nel campionato degli altri, considerando che Mercedes e Ferrari saranno imprendibili.

La RB12 è accreditata di uno dei migliori telai del Circus abbinato ad un’aerodinamica molto efficiente per cui è una monoposto con un’elevata velocità di percorrenza in curva.

Dovremo aspettarci la Red Bull Racing competitiva solo sulle piste con basse velocità medie?

"Se dovessimo correre domani, probabilmente ci troveremmo nella posizione in cui siamo adesso. Con questo voglio dire che Mercedes e Ferrari sono più avanti di noi sul passo, almeno in questo momento, ma non mi sorprendo perché era previsto”.

"Se dovessimo correre a Monaco, invece, potremmo avere una possibilità in più per puntare al podio, ma in Australia per riuscirci dovremmo avere un bel po’ di fortuna".

L’australiano, però, è contento del lavoro svolto dalla squadra…

"Credo che la macchina sia nettamente migliore di quanto non fosse quella di 12 mesi fa, quindi dovremmo fare meglio rispetto allo scorso anno, anche se noto che anche Williams e Force India hanno anche fatto dei bei passi avanti”.

"La battaglia per il quinto posto sarà piuttosto ravvicinata fra queste squadre e noi speriamo di starle davanti".

La delusione del 2015 è superata

Ricciardo ha anche ammesso che l'auspicato salto che la Red Bull aveva previsto l'anno scorso non si è materializzato, ma conta di vedere importanti progressi nel corso della stagione.

"Mi aspetto una crescita durante il campionato, ma non sarà quella che potevamo sperare 12 mesi fa", ha ammesso l'australiano.

"Alla fine del 2015, la RB11 era abbastanza buona sulla maggior parte dei circuiti. La monoposto nuova potrebbe essere migliore su alcune piste, ma penso che il nostro livello sia quello visto nei test”.

"A Melbourne inizia una nuova partita per tutti: diciamo che quest’anno partiamo da una posizione più incoraggiante...".

Prossimo articolo Formula 1
Pirelli: ecco il differenziale di tempo fra le cinque mescole

Articolo precedente

Pirelli: ecco il differenziale di tempo fra le cinque mescole

Prossimo Articolo

Manor: è una monoposto leggera, con quasi 30 kg di zavorra!

Manor: è una monoposto leggera, con quasi 30 kg di zavorra!
Carica commenti