Ricciardo frenato dal motore e dall'eccessivo sfregamento del fondo

Daniel Ricciardo è stato protagonista di un fine settimana molto difficile. La sua power unit ha avuto problemi all'ibrido sin da sabato, poi domenica la sua RB12 ha palesato un eccessivo sfregamento del fondo in rettilineo.

La gara di Daniel Ricciardo sul tracciato di Suzuka è stato un vero e proprio calvario se paragonata con il successo ottenuto appena una settimana fa a Sepang, in Malesia.

Il pilota della Red Bull ha accusato problemi significativi alla power unit Renault, marchiata Tag Heuer, sin dalla giornata di sabato, quando nelle Qualifiche è stato costretto a stringere i denti dopo la Q1 a causa di una significativa perdita di potenza legata a un problema al recupero di energia.

Questo malfunzionamento gli ha fatto perdere quasi 200 cavalli, un handicap significativo che lo ha relegato al quinto posto in griglia, poi diventato quarto in seguito alla penalizzazione subita da Raikkonen per aver sostituito il cambio.

In gara, poi, è andata anche peggio. L'australiano è partito dalla parte umida della griglia, poi non è riuscito a difendersi dalla manovra di Vettel nei primi due giri della gara e, in seguito, si è dovuto accontentare di un'anonima sesta posizione. Il problema al motore si è palesato anche nel corso del Gran Premio e, come se non bastasse, la RB12 numero 3 ha mostrato altri segnali inquietanti.

Dopo una prima analisi, gli ingegneri del team di Milton Keynes hanno individuato due problemi principali. Il primo è ovviamente legato al recupero d'energia della power unit Renault, mentre il secondo è legato all'eccessivo sfregamento del fondo della RB12 sull'asfalto. Questo avrebbe penalizzato ulteriormente il vincitore del Gran Premio della Malesia 2016.

"Per quanto riguarda il motore, da Austin Daniel potrà disporre della quinta e ultima unità della stagione. Quella utilizzata a Suzuka era ormai giunta a fine vita. Daniel aveva problemi legati alle velocit di punta in rettilineo, ma i nostri ingegneri stanno svolgendo ulteriori indagini per circoscrivere il problema e cercare di risolverlo", ha affermato al termine della gara Christian Horner, team principal della Red Bull Racing.

L'ex driver ha inoltre voluto commentare ulteriormente i problemi che hanno rallentato Ricciardo nel corso della gara di ieri. "Daniel ha probabilmente avuto un altro problema. Il fondo della sua monoposto toccava troppo sui rettilinei, ma sono sicuro che anche questo problema sarà sistemato".

Informazioni aggiuntive di Jonathan Noble

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP del Giappone
Sub-evento Domenica, post-gara
Circuito Suzuka
Piloti Daniel Ricciardo
Team Red Bull Racing
Articolo di tipo Ultime notizie