Formula 1
12 mar
-
15 mar
Evento concluso
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
111 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
139 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
146 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
160 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
FP1 in
195 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
202 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
216 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
230 giorni

Ricciardo: "Fermato da un problema di pressione della benzina"

condivisioni
commenti
Ricciardo: "Fermato da un problema di pressione della benzina"
Di:
26 mar 2017, 11:49

Daniel Ricciardo ha vissuto una domenica molto complessa. Prima del via 5 posizioni di penalità per aver sostituito il cambio, poi un guasto prima della partenza. Per concludere, un problema lo ha costretto al ritiro in gara.

Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB13, walks away from his car after stopping on track
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB13
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB13
Fans and a Red Bull Racing RB13 flag for Daniel Ricciardo, Red Bull Racing
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing

Il fine settimana di Daniel Ricciardo in quello che è stato il suo Gran Premio di casa è risultato un vero e proprio calvario sportivo. Prima l'errore nella Q3 in qualifica che lo ha costretto a partire dalla decima posizione, poi il team ha deciso di sostituire il cambio, dunque l'australiano sarebbe partito dalla 15esima piazza.

Nel giro di formazione sulla RB13 di Daniel si è verificato un problema che ha costretto il team a riportare la monoposto ai box per aggiustarla. Ricciardo è entrato in pista al secondo giro della corsa, dunque già con un gap incolmabile rispetto ai primi.

"E' stato un fine settimana lungo, divertente perché correvo in casa, ma sono molto dispiaciuto per com'è andato a finire. Sono dispiaciuto per il team, per i tifosi, perché qui mi supportano come nessun altro".

Poi, ecco il colpo di grazia. La RB13 numero 3 si è ammutolita e il pilota nativo di Perth è stato costretto a parcheggiarla lungo il tracciato e a ritirarsi. Un K.O. amaro, perché arrivato nell'appuntamento di casa e perché Mercedes e Ferrari si sono dimostrate sino a ora più veloci e consistenti delle monoposto di Milton Keynes.

"Per quanto riguarda la gara, dopo l'errore di ieri pensavo che la penalità in griglia di 5 posizioni fosse sufficiente, ma poi abbiamo avuto un problema mentre schieravo la mia RB13. E' stata una giornata molto lunga. Siamo dispiaciuti per com'è andata la giornata di oggi, ma ora dovremo concentrarci sul prossimo appuntamento e farci trovare pronti per il Gran Premio di Cina".

Ricciardo ha poi parlato del guasto che lo ha costretto al ritiro. Un vero peccato per lui, che ora sarà costretto a rincorrere i primi della classifica già nel prossimo Gran Premio che si disputerà in Cina.

"Per quanto riguarda il guasto che ha fermato la mia monoposto, alla fine pensiamo possa essere stato un problema di pressione della benzina. La vettura si è spenta. E' successo tutto in un attimo. Purtroppo non c'era una procedura che avrei potuto fare per rimanere in pista e continuare a correre".

Prossimo Articolo
Analisi: la "Ferrari di tutti" è vincente grazie al cocktail tricolore

Articolo precedente

Analisi: la "Ferrari di tutti" è vincente grazie al cocktail tricolore

Prossimo Articolo

Giovinazzi: la partenza con il freno tirato, ma non si ferma più?

Giovinazzi: la partenza con il freno tirato, ma non si ferma più?
Carica commenti