Ricciardo contro Hulk: "Non facciamo gli eroi bocciando Halo!"

Daniel Ricciardo ha chiuso al sesto posto nell'ultimo giorno di test invernali del Montmelo ed ha voluto dare un proprio parere riguardo al dispositivo Halo: "Per noi è un piccolo aiuto extra. Sono favorevole".

Dopo le dichiarazioni di Nico Hulkenberg di ieri sera, chiaramente contro all'introduzione di dispositivi di sicurezza come l'Halo, la risposta all'interno del Paddock non si è fatta attendere ed è arrivata da uno dei piloti di riferimento della F.1 odierna: Daniel Ricciardo

Il pilota della Red Bull, che ha terminato i test con il sesto tempo assoluto, non ha esitato un minuto a esternare la propria opinione riguardo il dispositivo di sicurezza provato ieri e oggi dalla Ferrari, ma anche ad affermare la propria contrarietà alle esternazioni del collega della Force India. 

"Non credo che sia questione se ci piace il sistema Halo o no. E' piuttosto se possiamo correre con quello e se è un sistema sicuro. Da quello che ho visto mi sembra buono. Le vetture dal 2008 al 2009 hanno compiuto un grande cambiamento per quanto riguarda la visibilità del pilota. Le vetture erano orrende. L'Halo non è così drammatico come quelle".

"Ho sentito Hulkenberg dire alcune cose a riguardo, ma io non sono d'accordo con lui, perché non c'è bisogno di essere eroi nelle varie situazioni. Quello non cambia lo sporto, o la velocità della vettura, è una protezione se vi sono oggetti volanti e pericolosi in pista. E' una piccola protezione extra per noi. Non so per quale motivo sia contro al dispositivo, ma non ha proprio senso", ha terminato l'australiano al termine dell'ultima giornata di test invernali 2016 al Montmelo.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Barcellona, test di Marzo
Sub-evento Venerdì
Circuito Circuit de Barcelona-Catalunya
Piloti Nico Hulkenberg , Daniel Ricciardo
Team Red Bull Racing , Force India
Articolo di tipo Intervista