Formula 1
09 mag
Prossimo evento tra
60 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
98 giorni
G
GP di Francia
24 giu
Prossimo evento tra
109 giorni
01 lug
Prossimo evento tra
116 giorni
G
GP di Gran Bretagna
15 lug
Prossimo evento tra
130 giorni
G
GP d'Ungheria
29 lug
Prossimo evento tra
144 giorni
G
GP del Belgio
26 ago
Prossimo evento tra
172 giorni
02 set
Prossimo evento tra
179 giorni
09 set
Prossimo evento tra
186 giorni
G
GP della Russia
23 set
Prossimo evento tra
200 giorni
G
GP di Singapore
30 set
Prossimo evento tra
207 giorni
G
GP del Giappone
07 ott
Prossimo evento tra
214 giorni
G
GP degli Stati Uniti
21 ott
Prossimo evento tra
228 giorni
G
GP del Messico
28 ott
Prossimo evento tra
235 giorni
G
GP dell'Arabia Saudita
03 dic
Prossimo evento tra
271 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Prossimo evento tra
280 giorni

Ricciardo: "Con la McLaren posso diventare Campione di F1"

L'australiano è appena approdato a Woking, dove domani svelerà la monoposto del 2021, ma ha già capito che il team ha tutto per portarlo a vincere il titolo Mondiale.

Ricciardo: "Con la McLaren posso diventare Campione di F1"

Daniel Ricciardo si appresta ad affrontare una nuova stagione in Formula 1 scrivendo un altro capitolo, dopo le avventure trascorse in HRT, Toro Rosso, Red Bull e Renault.

Per l'australiano si tratta dell'11a annata nel circus, dove però non vince dal GP di Monaco 2018 con la Red Bull RB14. Anche se ha ottenuto due podi nel 2020, ultimo dei quali ad Imola con la Renault, il 31enne vuole risalire la china con la McLaren.

"Penso che questa sia la mia migliore occasione per raggiungere quello che ho sempre detto essere il mio obiettivo. Non ho mai voluto essere in F1 solo per il gusto di farlo, volevo essere campione del mondo e lo voglio ancora. Visto quanto sono cresciuti, credo che in McLaren mi diano la migliore opzione per riuscirci, probabilmente la più importante che abbia mai avuto", ha detto Ricciardo in una intervista con il quotidiano australiano The Sydney Morning Herald.

"Non si sa mai cosa può succedere in questa categoria, ma sono fiducioso di essere nel posto giusto. Potrò lottare per un campionato del mondo il prossimo anno? Chi lo sa, ma sono sicuro di essere nel posto giusto per provarci".

Con l'arrivo del 31enne, a Woking sono convinti di avere un arma in più rispetto a quando schieravano la coppia formata da Lando Norris e Carlos Sainz.

"È chiaro il percorso che la McLaren ha intrapreso per migliorare è stato importante e sento che ripongono in me la fiducia necessaria perché mi vedono come il pilota che non hanno mai avuto prima per provare a vincere".

La crescita della scuderia britannica nel paddock non è passata inosservata e Ricciardo racconta dei contatti avviati con Zak Brown (AD di McLaren Racing) già dal 2018.

"Due anni fa non ottenevano risultati e non c'era un progetto dedicato. Zak è stato molto chiaro sul fatto che avevano bisogno di modificare un certo numero di cose e prendere alcune persone chiave. Ha detto che l'avrebbe fatto e ha mantenuto la parola. Quando ho parlato con loro nel 2018, James Key, il direttore tecnico, non era ancora arrivato, e nemmeno Andreas Seidl, il team principal. Non c'erano abbastanza basi e anche Zak lo ha riconosciuto. Ma tutto ha cominciato a cambiare nella seconda metà del 2019 e siamo rimasti in contatto".

"Nelle ultime gare del 2019, anche nel paddock, c'era la sensazione anche tra noi piloti che la McLaren avesse iniziato a crescere alla grande, visti i risultati conseguiti e la chimica fra i membri del team. Da rivale me ne sono accorto".

Ricciardo ha trascorso le ultime due settimane lavorando con i suoi meccanici e ingegneri in vista della presentazione della vettura, che avverrà lunedì 15 febbraio, rimanendo impressionato dall'atmosfera che c'è in sede.

"Dopo aver visitato la fabbrica McLaren nelle ultime settimane, incontrando i meccanici e gli ingegneri, ho visto che si stanno dando parecchio da fare. C'è la sensazione di una squadra affamata che ha avuto un periodo difficile, ma che si sta riprendendo. Sanno che il successo può arrivare a breve termine e l'ho sentito dal primo giorno che ho varcato le loro entrate".

"La sensazione di poterli aiutare a raggiungere presto quel successo è tutta la motivazione di cui ho bisogno. Hanno chiuso terzi nel campionato costruttori, che è stata una cosa importante. Ora vogliono di più e sono pronti a fare il passo successivo. E' tutto molto realistico ed è eccitante farne parte".

condivisioni
commenti
La F1 a Enstone: dalla Toleman ad Alpine

Articolo precedente

La F1 a Enstone: dalla Toleman ad Alpine

Prossimo Articolo

La Mercedes porta le conoscenze di F1 in America’s Cup

La Mercedes porta le conoscenze di F1 in America’s Cup
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Daniel Ricciardo
Team McLaren
Autore Sergio Lillo
Williams FW43B: come uscire dalla sindrome di essere ultima Prime

Williams FW43B: come uscire dalla sindrome di essere ultima

La Williams è pronta ad affrontare il nuovo mondiale 2021. Lo dimostra, presentando la FW43B, la monoposto che rappresenta la speranza della rinascita del team fondato da Sir Frank Williams...

Ocon è pronto ad affrontare il duello interno con Alonso? Prime

Ocon è pronto ad affrontare il duello interno con Alonso?

Il pilota francese ha vissuto un 2020 dai due volti ed è riuscito a crescere nel finale di stagione. Esteban dovrà mantenere questo slancio se vorrà tenere a bada un agitatore di uomini come Fernando Alonso.

Perché l'arrivo di Aston Martin in F1 è molto più di una livrea Prime

Perché l'arrivo di Aston Martin in F1 è molto più di una livrea

La presentazione più attesa della Formula 1 era sicuramente quella della Aston Martin e i cambiamenti dicono che c'è molto di più di una fantastica livrea, perché l'idea è quella di creare solide fondamenta, più che ripartire da un team già avviato.

Formula 1
5 mar 2021
Perché la Haas sta sacrificando la sua stagione 2021 Prime

Perché la Haas sta sacrificando la sua stagione 2021

La Haas affronterà il 2021 senza portare alcun aggiornamento aerodinamico sulla sua monoposto. Il team ha deciso di puntare tutto sul 2022, preservando le risorse economiche. Sarà la scelta giusta?

Formula 1
5 mar 2021
Aston Martin AMR21: è l’arma di Vettel per tornare grande? Prime

Aston Martin AMR21: è l’arma di Vettel per tornare grande?

L'Aston Martin AMR21 è la monoposto che segna il rientro del costruttore inglese in Formula 1. I punti di contatto con Mercedes W11 e W12 sono evidenti, a prima vista, ma andando nello specifico vediamo come certe soluzioni abbiano preso direzione propria. Sarà la monoposto che permetterà a Sebastian Vettel di potersi rilanciare dopo ultime stagioni opache in Ferrari?

Formula 1
4 mar 2021
Alpine A521: può essere l’arma vincente di Alonso? Prime

Alpine A521: può essere l’arma vincente di Alonso?

L'Alpine A521 succede alla Renault R.S.20, andando a riprenderne molti dei punti di forza senza tuttavia evolverli. Andiamo a conoscere più da vicino il team di Enstone che riporta in F1 Fernando Alonso e che, in questa stagione, sarà diretto da Davide Brivio

Formula 1
4 mar 2021
F1 Stories: Lella Lombardi, l'unica Prime

F1 Stories: Lella Lombardi, l'unica

Il 3 marzo del 1992 ci lasciava Lella Lombardi, l'unica donna a conquistare punti nella storia della Formula1. Riviviamo la sua storia, la sua impresa, e il suo più grande amore: le corse.

Formula 1
3 mar 2021
Mercedes W12: estremizzare per continuare a dominare Prime

Mercedes W12: estremizzare per continuare a dominare

La Mercedes W12 è una monoposto che va ad estremizzare alcuni concetti visti sulla W11 ma anche sulla concorrenza. Gli attenti uomini guidati da James Allison sono andati alla ricerca del carico perduto - per motivi regolamentari - al retrotreno, massimizzando l'effetto Coanda. Ma non solo...

Formula 1
3 mar 2021