Ricciardo: "Che gara incredibile, un quinto posto inaspettato"

L'australiano ha dato spettacolo con sorpassi perfetti ed è riuscito a rimontare dal fondo dello schieramento sino al quinto posto finale. Daniel attende adesso l'Ungheria per riuscire a tornare sul podio, complice un tracciato favorevole.

Il Gran Premio di Silverstone ha consentito a Daniel Ricciardo di mettere in mostra tutto il suo talento, sfoderando una rimonta dall'ultima fila fatta a suon di sorpassi decisi e spettacolari che l'hanno proiettato sino ad un incredibile, e un pizzico fortunato, quinto posto finale.

L'australiano ha parlato della propria incredibile gara una volta sceso dalla sua RB13, affermando di aver temuto molto di venire coinvolto nel contatto iniziale tra Sainz e Kvyat, per poi raccontare del contatto avvenuto con Grosjean nel quale ha danneggiato leggermente la Red Bull.

"L'inizio nelle retrovie è stato confusionario con il contatto tra le Toro Rosso davanti a me. E' stato difficile evitarle. Al restart sono riuscito a passare Magnussen prima dell'ultima curva, poi Stroll in Curva 4, successivamente ho tentato di avere la meglio su Grosjean all'esterno di Curva 7 ma non c'era spazio. Sono stato ottimista, lui mi ha chiuso e forse ho rovinato un po' la vettura".

Daniel ha sfoderato l'ormai classico sorriso a fine gara e si è dichiarato soddisfatto del quinto posto. Il risultato odierno interrompe la striscia di 5 podi consecutivi, ma viste le premesse era difficile riuscire a fare meglio.

"Il quinto posto è un risultato che mi rende molto felice se penso da dove partivo. E' stata una gara molto divertente".

Le aspettative di Ricciardo per la gara non erano proprio rosee. Il vincitore del GP di Baku, infatti, puntava ad un ottavo posto conclusivo come risultato possibile dopo la partenza dal fondo, ma grazie ad una RB13 in ottima forma, complici anche gli pneumatici Soft montati dopo la sosta, è riuscito a risalire sino a piazzarsi alle spalle del compagno di team.

"Oggi pensavo di riuscire a chiudere ottavo, ma non pensavo di poter addirittura arrivare quinto, specie dopo il contatto con Romain. La macchina andava bene, specie con la soft andava molto forte e sono riuscito a superare molte vetture".

Tra due settimane la Formula 1 si troverà ad affrontare il circuito dell'Hungaroring, palcoscenico nel 2014 della seconda vittoria in carriera di Ricciardo. Daniel attende con ansia l'appuntamento di Budapest, consapevole come il layout del tracciato sia ideale per le caretteristiche telaistiche della prorpia monoposto.

"L'Hungaroring è un circuito che mi piace molto e che si addice alla nostra monoposto. Punto decisamente al podio".

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Gran Bretagna
Sub-evento Domenica, post-gara
Circuito Silverstone
Piloti Daniel Ricciardo
Team Red Bull Racing
Articolo di tipo Intervista