Ricciardo: "Bottas aggressivo? Era ora. E' molle come un gelato. La mia situazione per il rinnovo è complicata"

condivisioni
commenti
Ricciardo: "Bottas aggressivo? Era ora. E' molle come un gelato. La mia situazione per il rinnovo è complicata"
Di:
29 lug 2018, 16:31

L'australiano prende con filosofia il contatto provocato da Bottas a pochi giri dal termine dopo una rimonta entusiasmante. Per quanto riguarda il rinnovo con la Red Bull, la situazione sembra essersi complicata rispetto a qualche settimana fa.

Daniel Ricciardo ha regalato alla Red Bull, al pubblico accorso all'Hungaroring e a tutti gli appassionati di Formula 1 una delle sue rimonte più belle della carriera. Scattato dalla 12esima posizione, dopo poche curve si è trovato quasi in fondo allo schieramento, ma da quel momento in poi è riuscito a costruire la sua gara sorpasso dopo sorpasso, sino ad arrivare a duellare negli ultimi giri con la Mercedes di Valtteri Bottas.

Una volta messo nel mirino il finlandese, Daniel lo ha attaccato in fondo al rettilineo ma Bottas ha allungato la frenata e lo ha centrato in pieno. Sulla RB14 numero 3 si sono parzialmente danneggiati i deviatori di flusso davanti alla bocca della pancia destra, ma Daniel non ha mollato. Ha in poco tempo recuperato tutto lo svantaggio su Bottas e ha finalizzato il sorpasso il giro successivo, chiudendo con un quarto posto meritato il Gran Premio d'Ungheria.

"Finalmente Bottas è stato aggressivo! Di solito è sempre molle quell'uomo, è molle come un gelato. Finalmente è stato aggressivo, ma forse questa volta lo è stato un po' troppo. Ma meglio di niente...", ha detto (un po' a sorpresa) il talento australiano.

"Io ho lasciato spazio ma lui mi è venuto comunque addosso. Poi nell'ultimo giro sono riuscito a recuperare il divario che si era creato con Bottas dopo l'impatto e questa volta sono riuscito a superarlo. Sono felice del quarto posto".

"Oggi per me è una gara 'anything', una di quelle da ricordare. Un mio amico chiama così le belle gare che riesco a fare. Oggi è una gara da 'anything'".

Leggi anche:

Per il Circus iridato è arrivato il momento di osservare la pausa estiva, e dunque incombono le vancanze. Non prima però di aver preso parte alla due giorni di test sul tracciato dell'Hungaroring previste nelle giornate di martedì e mercoledì.

"Dovrò provare nei test di martedì, ma da mercoledì vado in vacanza. Ne ho bisogno. Sono un po' stanco ora e ho bisogno di recuperare in vista dell'ultima parte di campionato".

Qualche settimana fa Ricciardo aveva fatto sapere che entro l'inizio della pausa estiva avrebbe svelato i suoi programmi per il futuro in Formula 1. Da allora le cose si sono inaspettatamente complicate. Sembra che Daniel voglia rinnovare con Red Bull per un solo anno, allineandosi con Bottas e Vettel, mentre Red Bull vorrebbe farlo rinnovare con un contratto pluriennale.

"Avevo detto che avrei detto qualcosa sul mio futuro prima della pausa estiva ma devo chiedere scusa, perché non è successo nulla. Non ho ancora firmato. Non so, la situazione è un po' complicata. Aspettiamo...".

Prossimo Articolo
Horner: "Pretendo le scuse della Renault per il ritiro di Verstappen"

Articolo precedente

Horner: "Pretendo le scuse della Renault per il ritiro di Verstappen"

Prossimo Articolo

Fotogallery F1: Lewis Hamilton tinge di argento Mercedes anche Budapest

Fotogallery F1: Lewis Hamilton tinge di argento Mercedes anche Budapest
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Ungheria
Sotto-evento Domenica, post-gara
Autore Giacomo Rauli