Ricciardo: "Avrei voluto salutare la Red Bull sul podio, ma la strategia non è stata perfetta"

condivisioni
commenti
Ricciardo:
Di: Glenn Freeman
25 nov 2018, 16:28

Daniel Ricciardo ha chiuso la sua esperienza con la Red Bull chiudendo al quarto posto. L'australiano ha evidenziato alcuni dubbi sulla strategia adottata, ma vuole ugualmente festeggiare i suoi ultimi giorni col team.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB14, precede Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing e Mark Cavendish, ciclista, ad un evento Pirelli
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing, precede Max Verstappen, Red Bull Racing RB14, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09 EQ Power+
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14
Charles Leclerc, Sauber C37 lotta con Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H, Charles Leclerc, Sauber C37, e Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14, lottano alla partenza della gara
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14

L’ultima gara con la Red Bull non ha regalato grandi soddisfazioni a Daniel Ricciardo. Il pilota australiano, infatti, è riuscito a restare al comando per diciassette giri a metà corsa allungando decisamente il primo stint rispetto ai diretti avversari.

Ricciardo confidava molto in questa strategia per poter tornare al comando nel finale, ma è riuscito soltanto ad avere la meglio su un Valtteri Bottas in crisi per conquistare un anonimo quarto posto.

“Non è stata certamente la gara più emozionante. Mi sono trovato al comando, ed è stato divertente, ma la strategia mi ha allontanato dalle posizioni di testa”.

“Non so se avevamo altre opzioni. Avremmo potuto entrare ai box all’inizio e tenere la posizione in pista. E’ difficile dirlo adesso”.

Leggi anche:

Lewis Hamilton è stato l’unico tra i primi ad effettuare la sosta ad inizio gara in regime di Virtual Safety Car ed è riuscito a far durare le sue gomme sino a fine gara.

“Lewis è entrato ai box molto presto e credo che nessuno si sarebbe mai immaginato che sarebbe riuscito ad arrivare sino alla fine con un ritmo così consistente”.

“Alla fine non avevo più speranze, non potevo fare molto di più. Quando ho montato le gomme nuove il passo era davvero buono, ma poi è calato rapidamente. Semplicemente non ero abbastanza veloce”.

“Avrei voluto chiudere con un podio. Di sicuro non è il massimo chiudere in quarta posizione. Negli ultimi giri ero da solo”.

Daniel, nonostante il risultato al di sotto delle sue aspettative, è intenzionato a celebrare con uno shoey nei box il suo addio alla Red Bull.

“Chiudo questo capitolo con un risultato solido e voglio ringraziare tutta la famiglia Red Bull. Avrei voluto bere dalla mia scarpa sul podio, ma vedremo se lo farò più tardi…”.

“Ho trascorso dei bei momenti, porto con me dei ricordi incredibili e ci saranno molte cose sulle quali rifletterò nelle prossime ore”.

Prossimo Articolo
Alonso ringrazia Hamilton e Vettel per la passerella finale: "E' stato un privilegio correre nella loro era"

Articolo precedente

Alonso ringrazia Hamilton e Vettel per la passerella finale: "E' stato un privilegio correre nella loro era"

Prossimo Articolo

Vettel: "Hamilton è il campione e merita di esserlo, ma noi torneremo più forti nel 2019"

Vettel: "Hamilton è il campione e merita di esserlo, ma noi torneremo più forti nel 2019"
Carica commenti