Ricciardo: "Niente parolacce? Allora dico: era ora!"

Daniel Ricciardo vince al Gran Premio d’Italia. L’epilogo perfetto di un weekend colmo di buoni presentimenti per l’australiano, che torna a sorridere dopo un avvio mondiale non proprio semplice...

Ricciardo: "Niente parolacce? Allora dico: era ora!"

Monaco 2018, Monza 2021. Tra la settima e l’ottava vittoria di Daniel Ricciardo in Formula 1 sono trascorsi tre lunghi anni, alti e bassi, cambiamenti e scelte. E tre edizioni del Gran Premio d’Italia che non hanno lasciato da parte i colpi di scena e le vittorie inaspettate.  

In realtà, in molti sapevano che la McLaren avrebbe potuto regalare spettacolo nella terra brianzola, e così è stato: addirittura doppietta, l’unica raggiunta da un team in questo Mondiale 2021 di Formula 1. 

Daniel, che qualcosa andasse per il verso giusto, se lo sentiva. Sin dal venerdì. E quando dentro si accende una fiamma ottimista, è difficile che venga spenta. 

Una partenza perfetta, un sorpasso perfetto, pulito, “alla Ricciardo”, nei confronti del suo ex compagno di squadra, che oggi ha guardato il resto della corsa dallo stanzino.  

Dopo tanta attesa, dopo quel tuffo in piscina nel Principato del 2018, finalmente, torna per lui il gradino più alto del podio. 

“Posso dire una parolaccia? No?! Allora dico...Era ora! La partenza è stata ottima, come lo è stata ieri. Ma non è da lei che è dipesa la mia vittoria perché non avevo la garanzia di restare leader fino alla fine della corsa. Ho tenuto giù il piede sin dal primo stint, magari non esagerando in termini di velocità, ma comunque cercando di fare abbastanza per tenere dietro Max. Poi, ci son state Safety Car, è successo un po’ di tutto, però che nessuno si sarebbe aspettato di vedermi in testa dall’inizio alla fine”. 

“C’era qualcosa dentro di me sin dal venerdì - continua - sapevo che sarebbe arrivato qualcosa di buono, me lo aspettavo”. 

Una bella scossa che smuove i suoi detrattori. Smuove coloro che lo ritenevano un pilota finito, dando ragione a chi, invece, sosteneva che era solo questione di tempo. E così è stato. Ma, in che modo, un Ricciardo, può commentare il suo difficile inizio di stagione? Così: “In realtà ho fatto finta per tutto l’anno, ho fatto finta di andar piano per poi sorprendervi tutti qui. A me non interessavano i terzi e quarti posti, volevo soltanto vincere e oggi ci sono riuscito”.  

“Dopo la pausa estiva ho ritrovato feeling con la macchina, e vincere, fare una doppietta, è folle per la McLaren: già salire sul podio è un grande risultato, ma fare doppietta è incredibile. Questa è per il team, per tutti noi, mi mancano le parole...” 

In fondo, la vittoria di oggi, per Daniel ha un po’ il profumo di casa. Per lui, l’australiano più tricolore della Formula 1, che saluta i tifosi presenti all’Autodromo di Monza parlando italiano: “Ho visto Charles in seconda posizione e ho pensato che avremmo visto una Ferrari sul podio. Alla fine, ho un nome italiano: spero che vada bene lo stesso”. 

L’importante è che vada bene a te Daniel. Con tanto di shoey. 

condivisioni
commenti
Hamilton attacca Max: "Sapeva che ci saremmo scontrati"
Articolo precedente

Hamilton attacca Max: "Sapeva che ci saremmo scontrati"

Prossimo Articolo

Max replica a Hamilton: "Non mi ha lasciato spazio!"

Max replica a Hamilton: "Non mi ha lasciato spazio!"
Carica commenti
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021