Retroscena Force India: Perez voleva andare via perché non lo pagavano

condivisioni
commenti
Retroscena Force India: Perez voleva andare via perché non lo pagavano
Roberto Chinchero
Di: Roberto Chinchero
06 ott 2016, 07:14

Il messicano resta alla Force India, mentre non è ancora certa la posizione di Hulkenberg, visto che anche Bottas non ha ancora firmato in Williams. Grosjean non lascia Haas, mentre Gutierrez non è affarri certo di essere confermato.

Sergio Perez, Sahara Force India F1
Sergio Perez, Sahara Force India F1 VJM09
Antonio Perez, father of Sergio Perez, Sahara Force India F1 Team
Nico Hulkenberg, Sahara Force India F1
Valtteri Bottas, Williams
Esteban Gutierrez, Haas F1 Team VF-16
Esteban Ocon, Manor Racing

La situazione del mercato piloti 2017 ricorda molto il contesto di fine 2014. Esattamente due anni fa tutto sembrava cementato da contratti già firmati, ma ci fu una fiammata improvvisa che vide muoversi in una settimana sia Fernando Alonso che Sebastian Vettel.

Oggi non parliamo di team di vertice, ma di un mercato degli “altri”. Una situazione che potrebbe restare pressoché invariata, così come dare il via ad un corposo numero di cambiamenti. Molti accordi sono ancora verbali (ad esempio Bottas con la Williams, Hulkenberg con la Force India o Esteban Ocon con la Renault) quindi assolutamente in discussione

Riepilogando la situazione, e seguendo l’attuale classifica Costruttori, iniziamo dalla Force India.

Sergio Perez ha fatto rientrare l’allarme, dichiarando che resterà nella squadra che lo ha accolto a fine 2013. Indispettito dal mancato pagamento del suo compenso contrattuale, Checo ha cercato alternative sul mercato, parlando con Renault e Haas.

In Force India è suonato l’allarme, e nella domenica di Sepang la squadra (messa alle strette) avrebbe rassicurato Perez che sarebbe stato saldato il dovuto in pochi giorni. Il contratto non sarà quindi rotto dal messicano, e proseguirà nel team fino al termine del 2017.

Apparentemente anche Valtteri Bottas, Nico Hulkenberg sono dati per certi nei rispettivi team, ma la loro situazione è molto più precaria di quanto si creda. Il finlandese sembra avere più possibilità di rinnovare in tempi brevi, mentre Hulkenberg da radio-box è dato in partenza.

Certa, invece, la conferma di Romain Grosjean nel team Haas, meno sicura quella di Gutierrez, che potrebbe essere interessato alla Force India qualora si liberasse un sedile, ma dovrebbe battere la concorrenza di Pascal Wehrlein.

In bilico tra Manor e Renault c'è Esteban Ocon. La squadra francese ha un’opzione a suo favore (che è stata prorogata a metà ottobre), in attesa di sapere chi sarà il primo pilota (con esperienza) della squadra.

 

 

 

Prossimo articolo Formula 1
Honda: promosso il motore di Alonso usato a Sepang

Articolo precedente

Honda: promosso il motore di Alonso usato a Sepang

Prossimo Articolo

Ferrari: non ci sono solo i piloni più lunghi nel muso della SF16-H

Ferrari: non ci sono solo i piloni più lunghi nel muso della SF16-H
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP del Giappone
Location Suzuka
Piloti Sergio Perez Acquista adesso
Team Force India
Autore Roberto Chinchero
Tipo di articolo Ultime notizie