Retroscena Ferrari: Vettel è tornato alla leva della frizione di Raikkonen!

condivisioni
commenti
Retroscena Ferrari: Vettel è tornato alla leva della frizione di Raikkonen!
Di:
Co-autore: Franco Nugnes
30 set 2017, 07:53

Il tedesco, dopo il crash di Singapore, ha rinunciato al paddle in carbonio dotato del ditale e nelle prove libere di Sepang ha fatto un passo indietro utilizzando la più semplice soluzione che Kimi Raikkonen sfrutta dall'inizio della stagione.

Non è detto che la soluzione più ricercata alla fine sia quella migliore. L’ha capito anche Sebastian Vettel che ha deciso di rinunciare all’uso del volante dotato di un ditale sul paddle che serve a gestire la frizione durante le partenze.

Il ferrarista, che è un perfezionista, sulla SF70H numero 5 dal GP di Spagna aveva adottato un comando della frizione che si differenziava da quello di Kimi Raikkonen, mentre il finlandese è rimasto fedele alla soluzione originale con una lunga leva infulcrata dietro alla baionetta dell’attacco del piantone dello sterzo.

Il regolamento 2017 impone che da quest’anno la leva della frizione debba avere un funzionamento lineare con l’aumentare della coppia. Non solo, ma il movimento del paddle non deve essere maggiore di 80 mm e deve essere a una distanza di almeno 50 millimetri tra la leva e qualsiasi altro controllo sul volante, dal momento che erano apparse delle soluzioni dalle forme più svariate.

Ferrari SF70H, dettaglio del volante
Ferrari SF70H, dettaglio della leva della frizione con il ditale
Photo by: Giorgio Piola

Inizialmente il paddle era in metallo, sopra, poi, a partire da Baku è diventato in carbonio: non più rettilineo ma leggermente arcuato per facilitare il movimento ergonomico delle dita e con un ditale maggiorato. Inoltre la leva è stata spostata più in avanti, visto che la posizione di partenza è ben oltre l'attacco a baionetta del volante. I tecnici del Cavallino avevano studiato i movimenti delle dita di Vettel per trovare la posizione migliore perché il pilota tedesco potesse "sentire" il punto di stacco della frizione.

 

 

Ferrari SF70H, vista posteriore del volante di Sebastian Vettel
Ferrari SF70H, vista posteriore del volante di Sebastian Vettel con il ditale in carbonio

Photo by: Giorgio Piola

Dopo il crash al via di Singapore a Maranello hanno pensato di tornare indietro ad una soluzione meno sofisticata e più semplice da usare, dal momento che Raikkonen a Marina Bay ha avuto meno difficoltà nel far scattare la sua Rossa allo spegnimento dei semafori.

Ecco perché giovedì pomeriggio nei box di Sepang si è notata l’assidua presenza di Vettel: il quattro volte campione del mondo, infatti, si è dedicato a studiare i movimenti corretti sul vecchio paddle della frizione. E, per completare il lavoro, ha indossato solo sulla mano sinistra una serie di guanti con diverse personalizzazioni nei polpastrelli per trovare la versione che gli offrisse la maggiore sensibilità nell’azionare la frizione.

Sembra che le prove di partenza che Vettel ha effettuato uscendo dalla corsia dei box abbiano dato dei risultati soddisfacenti, per cui il ritorno all’antico è stato fatto anche dal pilota tedesco.

 

 

Prossimo Articolo
Sepang, Libere 3: la Ferrari si conferma, ma Vettel cambia motore!

Articolo precedente

Sepang, Libere 3: la Ferrari si conferma, ma Vettel cambia motore!

Prossimo Articolo

Nessuna sanzione per Verstappen e Palmer per l'incidente in FP3

Nessuna sanzione per Verstappen e Palmer per l'incidente in FP3
Carica commenti