Reprimende per Wehrlein, Haryanto ed Ericsson dopo la FP1

Il tedesco non ha rispettato il delta time della Virtual Safety Car, mentre il suo compagno di squadra è ripartito in maniera pericolosa dopo un testacoda. Il pilota della Sauber ha invece rischiato un incidente con Ricciardo rientrando ai box.

Sono arrivate tre reprimende alla conclusione della prima sessione di prove libere del GP d'Austria, che sono state assegnate a Pascal Wehrlein, Rio Haryanto e Marcus Ericsson.

Il tedesco della Manor non è riuscito a rimanere nel delta di tempo imposto dalla procedura di Virtual Safety Car. La punizione per lui però è stata leggera perché il pilota ha spiegato che non pensava che la sua velocità si sarebbe ridotta più rapidamente.

Il suo compagno di squadra invece è incappato nella stessa penalità per essere rientrato in pista in maniera pericolosa dopo un testacoda alla penultima curva. Infine, il pilota della Sauber paga per il quasi incidente con Daniel Ricciardo, nel quale ha varcato la linea bianca che delimita l'ingresso dei box.

Va ricordato che, in base alle norme attuali, alla terza reprimenda in stagione scatta una penalità in griglia.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP d'Austria
Sub-evento Venerdì, prove libere 1
Circuito Red Bull Ring
Piloti Marcus Ericsson , Rio Haryanto , Pascal Wehrlein
Team Sauber , Manor Racing
Articolo di tipo Ultime notizie