Renault: sulla R.S.16 di Magnussen ha ceduto la sospensione

condivisioni
commenti
Renault: sulla R.S.16 di Magnussen ha ceduto la sospensione
Jonathan Noble
Di: Jonathan Noble
Tradotto da: Matteo Nugnes
15 apr 2016, 10:42

Kevin Magnussen ha confermato che è stato il cedimento della sospensione posteriore sinistra a causare il problema alla gomma posteriore della sua Renault nella prima sessione di prove libere del GP della Cina.

Kevin Magnussen, Renault Sport F1 Team R.S.16 torna ai box con la gomma posteriore sinistra esplosa
Kevin Magnussen, Renault Sport F1 Team RS16
Kevin Magnussen, Renault Sport F1 Team RS16 with a punctured left rear Pirelli tyre
Kevin Magnussen, Renault Sport F1 Team RS16
Kevin Magnussen, Renault Sport F1 Team
Jerome Stoll, Presidente Renault Sport F,1 con Kevin Magnussen, Renault Sport F1 Team

Il danese è stato costretto a rientrare ai box con la gomma posteriore sgonfia che sbatteva contro la parte posteriore sinistra della sua monoposto.

Le telecamere della regia internazionale non sono riuscite a cogliere il momento dell'incidente, quindi non è stato chiaro da subito se la rottura della sospensione fosse stata una causa o una conseguenza.

A seguito di lunghe indagini però la Renault ha scoperto un problema alla sospensione, mettendo già in atto le correzioni necessarie affinché non si ripeta.

"Abbiamo risolto il problema, quindi saremo pronti per domani" ha detto il figlio d'arte.

Quando gli è stato chiesto di entrare più nel dettaglio del problema, ha aggiunto: "Ha ceduto la sospensione e questo ha forato la gomma. Il pneumatico ha strisciato sull'asfalto quando la macchina si è inclinata e si è strappato".

Nessun preavviso

Magnussen ha spiegato poi che non c'è stato alcun tipo di avvertimento dal retrotreno della monoposto, anche perché il problema si è verificato in rettilineo.

"Stavo facendo i circa i 300-310 km/h poi ho sentito la macchina affondare. Ha cominciato a muoversi tantissimo, ma non avevo avuto nessun avvertimento nelle curve precedenti. Comunque è stato abbastanza facile controllarla, proprio perché è successo in rettilineo e non in curva, quindi sono riuscito a fermarla".

Tempo perso

Non essendo riuscito a completare neanche un run significativo, Magnussen ha visto spazzate via le speranze di vivere il suo primo weekend stagionale lontano dai guai.

"Le cose non vanno sempre come vorresti" ha spiegato. Ho fatto solo i giri di installazione e poi qualche prova aerodinamica. Questa è sempre utile, ma più per i dati che per me stesso. Domani dovremo provare a recuperare".

Prossimo articolo Formula 1
Alonso: "Sento ancora un po' di dolore, ma è sopportabile"

Articolo precedente

Alonso: "Sento ancora un po' di dolore, ma è sopportabile"

Prossimo Articolo

Hembery: "Nessuno degli sgonfiamenti è imputabile al pneumatico"

Hembery: "Nessuno degli sgonfiamenti è imputabile al pneumatico"
Carica commenti