Renault resta in Formula 1: "Confermiamo il nostro impegno"

La responsabile finanziaria dell'azienda francese, Clotilde Delbos, ha confermato che si proseguirà l'avventura nel Circus grazie ai nuovi regolamenti sul limite di spese.

Renault resta in Formula 1: "Confermiamo il nostro impegno"

La Renault ha annunciato che continuerà la sua avventura in Formula 1 nonostante i recenti tagli imposti dalla crisi.

Come altre squadre del circus, anche i francesi sono stati colpiti dalle conseguenze economiche legate alla pandemia di Covid-19, con licenziamento di personale in tutto il mondo pari ad almeno 15.000 unità per arrivare a risparmiare almeno 2 miliardi di euro nei prossimi tre anni.

Dopo il fattaccio legato a Carlos Ghosn e l'espulsione del suo successore Thierry Bollore, all'interno dell'azienda c'è stato parecchio trambusto, con il reparto F1 che inevitabilmente è finito sotto la lente d'ingrandimento.

Il fatto che il Patto della Concordia fosse in scadenza quest'anno, e che per il 2021 non ci siano clienti per le power unit, ha spinto Renault a valutare l'ipotesi del ritiro.

Invece i cambiamenti che avremo dopo il 2021 in termini di costi e limiti di spese hanno fatto fare marcia indietro al consiglio di amministrazione che ora ha un'idea molto più chiara su quanto si andrà a spendere in F1 in futuro (partendo dal tetto di budget di 145 milioni di dollari e scendendo poi di 35 milioni nel 2023).

La conferma è arrivata da Clotilde Delbos, responsabile finanziario di Renault e attuale Amministratore Delegato, che ha sottolineato quanto questi cambiamenti siano stati importanti per le decisioni dell'azienda.

“L'abbiamo detto pubblicamente e lo confermiamo anche ora, resteremo in Formula 1. L'annuncio dei nuovi regolamenti e dei limiti per le spese sono ottimi per noi perché potremo investire meno rispetto ad altri nostri avversari che invece lo fanno maggiormente".

Il team principal Cyril Abiteboul aveva già affermato nei giorni scorsi a Motorsport.com che le corse erano una parte fondamentale per l'azienda.

"Il motorsport ha un valore e un contributo unico nel suo genere. È per questo che ci crediamo, così come crediamo in una serie di attività di marketing, oltre al fatto che si tratta di sport e che è un cuore tecnologico. Questo è il racing, questa è anche l'emozione, e Renault è sinonimo di emozione. Quindi tutto questo significa molto. Ed è per questo che ci siamo da decenni e intendiamo farlo ancora per molto tempo".

"Vogliamo avere una narrazione chiara del perché un cliente dovrebbe essere interessato al nostro marchio e al nostro prodotto, piuttosto che ad altri. E penso che quello che hai nel tuo DNA, nella tua storia e nella tua eredità conti molto più di ogni altra cosa".

condivisioni
commenti
La Ferrari Driver Academy sbarca in Australia a caccia di talenti

Articolo precedente

La Ferrari Driver Academy sbarca in Australia a caccia di talenti

Prossimo Articolo

F1 Greatest Team: Ross Brawn è il direttore tecnico

F1 Greatest Team: Ross Brawn è il direttore tecnico
Carica commenti
Piola: "Al Ricard è difficile finire il giro con le soft" Prime

Piola: "Al Ricard è difficile finire il giro con le soft"

In questo nuovo video, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano quanto visto nel venerdì di prove libere del GP di Francia. Tante sorprese e tante novità tecniche in un tracciato che "in teoria" sarebbe favorevole a Mercedes, eppure...

Bobbi: "Max vola in curva, ma sembra appeso a un filo" Prime

Bobbi: "Max vola in curva, ma sembra appeso a un filo"

In questa puntata di Piloti Top Secret, Matteo Bobbi e Marco Congiu analizzano le prove libere del venerdì del GP di Francia di Formula 1. Red Bull in testa con Verstappen, ma le Mercedes possono cambiare marcia in qualifica. Da tenere d'occhio il prosieguo di weekend dell'Alpine.

Chinchero: "Ferrari, la seconda fila sarebbe un bel colpo" Prime

Chinchero: "Ferrari, la seconda fila sarebbe un bel colpo"

Torna Debriefing F1, programma podcast di Motorsport.com con cui Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano le prove libere del GP di Francia al Paul Ricard. Buon ascolto!

Piola: "Ferrari e Alpha Tauri cambiano il marciapiede" Prime

Piola: "Ferrari e Alpha Tauri cambiano il marciapiede"

La Formula 1 arriva in Francia, sul tracciato del Paul Ricard. Franco Nugnes e Giorgio Piola, analizzano con la lente d'ingrandimento i primi e nuovi dettagli tecnici presenti sulle monoposto.

Formula 1
17 giu 2021
Alonso: ecco perché è ancora una stella della Formula 1 Prime

Alonso: ecco perché è ancora una stella della Formula 1

Lo spagnolo ha parlato con Motorsport.com del suo ritorno in Formula 1, smentendo le critiche che lo hanno accompagnato negli ultimi appuntamenti e puntando con decisioni ad un futuro di successi grazie anche alla rivoluzione regolamentare.

Formula 1
17 giu 2021
Mara Sangiorgio: "La mia carriera? Decisa da uno sliding door" Prime

Mara Sangiorgio: "La mia carriera? Decisa da uno sliding door"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Mara Sangiorgio, giornalista e pit reporter per la Formula 1 di Sky Sport. Una grande passione per la scrittura che l'accompagna sin da quando era solo una bambina, la conduce alle porte degli studi giornalistici. Dall'Italia a New York, Mara muove i primi passi dentro il mondo dei suoi sogni. Mai avrebbe pensato di raccontare lo sport, fino a quando...

Formula 1
17 giu 2021
Ceccarelli: “Dal Ricard monitoro anche meccanici e ingegneri” Prime

Ceccarelli: “Dal Ricard monitoro anche meccanici e ingegneri”

Torna l'appuntamento fisso della rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano dell'imminente Gran Premio di Francia di Formula 1, dove il medico andrà a monitorare una nuova serie di parametri non solo dei piloti

Formula 1
16 giu 2021
F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti Prime

F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti

Le monoposto di Formula 1 sono diventate troppo grosse e pesanti e questo si è visto non solo a Monaco, circuito ormai troppo stretto per le moderne monoposto, ma anche a Baku dove i problemi alla gomme sono derivati anche dagli enormi sforzi richiesti alle gomme.

Formula 1
15 giu 2021