Renault: recuperato il motore di Magnussen del crash di Spa!

La Renault è riuscita a riparare la power unit che erano montata sulla R.S.16 di Magnussen incidentata a Spa: il danese userà questa unità nelle prove libere di Singapore, mentre dalle qualifiche userà la nuova evoluzione con i gettoni di sviluppi.

Ricordate il tremendo incidente di Kevin Magnussen a Spa? Il pilota danese se l’è cavata con un taglio al piede che non gli ha impedito di essere presente pochi giorni dopo in pista a Monza, ma la sua monoposto è andata distrutta nell’impatto violentissimo contro le protezioni all'interno della Eau Rouge. Non proprio tutto però è stato destinato al reparto macerie, perché la Renault ha comunicato che la power unit montata in Belgio sulla vettura di Magnussen è stata recuperata.

Un piccolo miracolo, che ha fatto tirare un sospiro di sollievo al team.
“Stiamo facendo tutto il possibile per non incorrere in penalità legate al numero di power unit – ha spiegato Bob Bell – sappiamo di avere un propulsore affidabile, che in questa stagione è migliorato molto anche sul fronte della potenza. E’ probabile che riusciremo a montare nuovamente il propulsore di Spa sulla monoposto di Kevin, che lo utilizzerà nelle prove libere di Singapore. Poi vedremo il da farsi”.

Magnussen ha attualmente omologato quattro delle cinque power unit concesse dal regolamento, e la quinta arriverà a Singapore con l’aggiornamento programmato dalla Renault (si parla di cinque o sette gettoni).

Con quest’ultima unità Magnussen disputerà qualifiche e gara, mentre la… resuscitata numero quattro (che era stata montata a Hockenheim) andrà avanti finché possibile con le prove libere, togliendo chilometri alla nuova arrivata con cui il team spera di poter concludere la stagione.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Singapore
Circuito Singapore Street Circuit
Piloti Kevin Magnussen
Team Renault F1 Team
Articolo di tipo Ultime notizie