Renault: Palmer userà il nuovo fondo della R.S.17 all'Hungaroring

condivisioni
commenti
Renault: Palmer userà il nuovo fondo della R.S.17 all'Hungaroring
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
22 lug 2017, 09:09

Dopo l'ottima prestazione di Hulkenberg sul tracciato di Silverstone in cui ha utilizzato le ultime novità uscite da Enstone, anche Palmer potrà usarle a partire dall'Ungheria. L'obiettivo è di farlo arrivare a punti.

Jolyon Palmer, Renault Sport F1 Team, saluta i suoi tifosi dopo il ritiro
I Marshal spingono la monoposto del ritirato Jolyon Palmer, Renault Sport F1 Team RS17 dopo che si è
Jolyon Palmer, Renault Sport F1 Team RS17
Jolyon Palmer, Renault Sport F1 Team
Jolyon Palmer, Renault Sport F1 Team RS17
Jolyon Palmer, Renault Sport F1 Team
Jolyon Palmer, Renault Sport F1 Team and Jack Clarke

All'inizio della stagione corrente Jolyon Palmer era consapevole di essere chiamato a una sfida davvero ardua: cercare di non essere schiacciato in termini di risultati dal nuovo arrivato in Renault, Nico Hulkenberg, dando il proprio apporto al team in termini di prestazioni e, soprattutto, di risultati.

A oggi, però, nulla di tutto questo è stato mantenuto. Il pilota tedesco è arrivato e ha preso in mano il team, risultando l'unico sino a ora ad aver portato in cascina punti utili per il Mondiale Costruttori. La classifica - impietosa - recita così: 26 a 0 per Hulkenberg.

Palmer, va detto, è stato anche sfortunato. Spesso la sua R.S.17 lo ha lasciato a piedi troppo presto così come accaduto nell'ultimo appuntamento di Silverstone, quello di casa, in cui il britannico è stato costretto al ritiro addirittura nel giro di ricognizione.

Hulkenberg ha invece portato a casa un ottimo sesto posto, che ha confermato la bontà degli aggiornamenti montati sulla sua monoposto proprio a partire dal Gran Premio di Gran Bretagna. Dopo aver visto un netto passo avanti nelle prestazioni, il team Renault ha deciso di affidare queste novità anche a Palmer.

L'intento è quello di aiutarlo a portare a casa i primi punti della stagione elevando le prestazioni di Jolyon per poter usufruire finalmente di entrambi i piloti e provare a battere Toro Rosso e Haas F1 nella classifica Costruttori.

"A Silverstone abbiamo mostrato che stiamo continuando a migliorare", ha affermato Cyril Abiteboul, direttore di Renault F1. "Gli sviluppi al telaio, in particolare il nuovo fondo, hanno dato prova della loro bontà nei risultati ottenuti da Hulkenberg a Silverstone. Il suo sesto posto finale, ma anche il giro che ha fatto in qualifica e l'ottimo passo gara mostrato. Ora vogliamo chiuidere la prima parte della stagione nel miglior modo possibile, anche se sarà difficile portare entrambe le vetture a punti in Ungheria".

"Per fare questo, per prima cosa dobbiamo risolvere i nostri problemi d'affidabilità. Sappiamo in che situazione siamo e quali aree richiedono maggiormente la nostra attenzione. Il nostro obiettivo rimane il medesimo. Vogliamo essere al sesto posto alla fine di luglio. Vogliamo chiudere a punti con entrambe le monoposto".

Palmer ha infatti confermato che all'Hungaroring potrà usufruire delle novità già portate al debutto a Silverstone da Hulkenberg: "Ho già provato il nuovo fondo nelle Libere 1 di Silverstone e ho notato subito che funzionava bene. Sono felice di poterlo avere in Ungheria. Nico ha mostrato per tutto lo scorso fine settimana di gara quanto possa essere competitivo. Spero che lo sia anche in Ungheria".

Informazioni aggiuntive di Jonathan Noble

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Ungheria
Location Hungaroring
Piloti Jolyon Palmer
Team Renault F1 Team
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Ultime notizie