Renault multata 10.000 euro con la condizionale per un clamoroso errore con le gomme

condivisioni
commenti
Renault multata 10.000 euro con la condizionale per un clamoroso errore con le gomme
Scott Mitchell
Di: Scott Mitchell
Tradotto da: Matteo Nugnes
27 lug 2018, 17:53

La Renault è stata punita con una multa di 10.000 euro, che poi è stata sospesa, per un errore con le gomme molto particolare avvenuto durante le prove di oggi sulla vettura di Nico Hulkenberg.

Hulkenberg ha utilizzate tre pneumatici di un set che la Renault aveva nominato come da riconsegnare al termine della FP1, infrangendo così il regolamento sportivo della F1.

La squadra è stata convocata dai commissari, che gli hanno comminato una multa di 10.000 euro che però è stata sospesa fino al termine della stagione, a patto che la Renault non commetta un'altra violazione nell'utilizzo degli pneumatici.

I commissari hanno ammesso che si è trattato di un errore in buona fede della squadra, che aveva inavvertitamente mischiato due set di gomme ultrasoft all'interno del box.

Hulkenberg si è poi fermato in pista durante la sessione per un guasto alla batteria. Per questo le gomme non sono state scansionate al suo ritorno ai box e la Renault non si è accorta dell'errore.

Leggi anche:

La squadra di Enstone ha quindi restituito una serie di gomme al termine della FP1, come da regolamento, ma tre di queste erano tra quelle che avrebbero dovuto essere utilizzate nella FP2.

La Renault quindi si è appellata al fatto di non aver ottenuto alcun vantaggio dall'accaduto, perché si trattava di gomme della stessa mescola. Anche in considerazione di questo, la sanzione è stata sospesa.

Anche la Sauber è stata multata al termine delle prove, ma la compagine elvetica dovrà effettivamente pagare la sanzione.

I commissari l'hanno punita con una multa di 5.000 euro per unsafe release, per aver fatto partire Marcus Ericsson senza aver montato una gomma correttamente.

I commissari hanno comunque deciso di non applicare anche un arretramento in griglia, perché la squadra ha avvisato subito il pilota svedese, che si è fermato prima di lasciare la pitlane.

Prossimo Articolo
Marko attacca la McLaren: "Dovranno aspettare molto tempo per avere Key"

Articolo precedente

Marko attacca la McLaren: "Dovranno aspettare molto tempo per avere Key"

Prossimo Articolo

Mercedes: deludente in qualifica col caldo torrido, ma domani potrebbe essere diverso

Mercedes: deludente in qualifica col caldo torrido, ma domani potrebbe essere diverso
Carica commenti