Renault: la Spec C potrebbe valere tre decimi al giro su una pista come Monza

condivisioni
commenti
Renault: la Spec C potrebbe valere tre decimi al giro su una pista come Monza
Tradotto da: Matteo Nugnes
28 ago 2018, 16:34

La Renault è convinta che la sua power unit aggiornata potrebbe valere tre decimi al giro a Monza, anche se non prevede di utilizzare questa nuova specifica nel GP d'Italia di questo fine settimana.

Come riportato per la prima volta da Motorsport.com, il costruttore francese ha delle preoccupazioni legate all'affidabilità della "Spec C" e quindi non è ancora disposta ad introdurla.

In ogni caso, la Red Bull la porterà al debutto, con Daniel Ricciardo che finirà anche in penalità perché ha subito diverse rotture nella prima parte della stagione.

Il direttore tecnico del reparto motori Renault, Remi Taffin, ha confermato che l'altra squadra clienti, la McLaren, seguirà la direzione presa dal factory team, aspettando a montare la power unit aggiornata.

"La Spec C è un'evoluzione dell'attuale Spec B" ha spiegato Taffin. "E' significativamente più potente".

"Al contrario, probabilmente non è affidabile come la generazione attuale, quindi la scelta viene fatta dai singoli team".

"A seconda del carburante utilizzato, il guadagno di potenza potrebbe essere nell'ordine di tre decimi al giro in qualifica su un circuito come Monza in qualifica. Questo rappresenta un notevole passo avanti".

Taffin ha spiegato che la Red Bull può permettersi di utilizzare la nuova specifica perché può dare la priorità alle prestazioni, non dovendo preoccuparsi di chi la segue nella classifica costruttori.

La squadra di Milton Keynes è infatti solitaria al terzo posto, mentre la Renault ora è sotto alla pressione della Haas nella lotta per il quarto posto e la McLaren deve provare a difendere il sesto posto.

Tuttavia, Taffin si è detto convinto che la Renault possa ancora andare all'attacco a Monza, perché monterà a Nico Hulkenberg un motore Spec B fresco, visto che il tedesco dovrà patire una penalità di dieci posizioni in griglia dopo l'incidente al via in Belgio, dove invece Carlos Sainz Jr ha iniziato la gara con una nuova power unit.

Ha detto: "Avremo una power unit con poco chilometraggio e saremo in grado di tirare fuori il massimo da essa, sfruttando le modalità più aggressive che abbiamo per la qualifica".

Taffin ha anche spiegato che i team clienti continuano ad evitare la nuova MGU-K che è stata introdotta in questa stagione.

Max Verstappen ha sofferto una rottura di questa componente in Ungheria, ma per il momento la Red Bull preferisce non montare la versione più aggiornata.

Taffin quindi ha rivelato che la Renault ha sviluppato un'evoluzione della versione utilizzata dai team clienti per migliorarne la robustezza.

"Oggi solo il team Renault utilizza questa versione" ha detto Taffin. "La McLaren e la Red Bull invece non vogliono apportare le modifiche necessarie per la sua integrazione".

"Hanno scelto di assumersi questo rischio di affidabilità chiaramente identificato".

Prossimo articolo Formula 1
Presentazione GP d'Italia: Sticchi Damiani guarda al futuro con una Rossa sul Canal Grande

Articolo precedente

Presentazione GP d'Italia: Sticchi Damiani guarda al futuro con una Rossa sul Canal Grande

Prossimo Articolo

Hamilton elogia il coraggio di Ricciardo per aver scelto la Renault

Hamilton elogia il coraggio di Ricciardo per aver scelto la Renault
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Team Renault F1 Team
Tipo di articolo Ultime notizie