Renault: la Jorda tester fa infuriare Sorensen, che se ne va!

Il pilota danese lascia il team francese dopo essersi visto scavalcare prima da Kevin Magnussen, poi da Carmen Jorda. Sorensen attacca: "La Jorda andava 12" più lenta di me al simulatore".

Essere passato in secondo piano dietro Kevin Magnussen lo ha accettato, anche sportivamente, complimentandosi pubblicamente con il connazionale sulla sua pagina Facebook.

Ma quando si è visto preferire Carmen Jorda, Marco Sorensen ha sbottato, salutando la Renault F1, programma nel quale era entrato a far parte dopo la militanza nello “young driver program” della Lotus. "Al simulatore è stata dodici secondi più lenta di me – ha spiegato il venticinquenne danese – eppure lei continua ad avere un ruolo più rappresentativo del mio all’interno della squadra. Negli ultimi due anni ho trascorso almeno sessanta giorni al simulatore, un po’ come ha fatto Kevin (Magnussen) alla McLaren. Quando vedi che nonostante l’impegno continui ad essere preceduto da altre persone, beh… alla fine è diventato troppo e ho dovuto smettere".

Sorensen ha sperato di essere preso in considerazione quando il team ha definitivamente chiuso il suo rapporto con Pastor Maldonado, ma non è stato così. E la presentazione di Parigi della scorsa settimana, con presenti Magnussen, Jolyon Palmer e la stessa Jorda, è stata per Sorensen una vera beffa. "Non ho supporto economici come altri piloti – ha chiarito – quindi non ho idea al momento di cosa potrò fare nel breve periodo".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Team Renault F1 Team
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag carmen jorda, f.1, kevin magnussen, marco sorensen, renault f1 team