Formula 1
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
89 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
96 giorni
G
GP del Vietnam
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
110 giorni
G
GP della Cina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
124 giorni
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
138 giorni
07 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
145 giorni
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
159 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
173 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
180 giorni
G
GP di Francia
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
194 giorni
02 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
201 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
215 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
229 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
257 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
264 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
Prossimo evento tra
278 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
285 giorni
G
GP del Giappone
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
299 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
313 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
320 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
334 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
348 giorni
F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Renault e Racing Point aprono gli sfoghi delle pance per combattere l'aria rarefatta

condivisioni
commenti
Renault e Racing Point aprono gli sfoghi delle pance per combattere l'aria rarefatta
Di:
Co-autore: Giorgio Piola
27 giu 2019, 14:57

Il Red Bull Ring è una pista che mette a dura prova i motori costretti a stare in pieno per il 77% del giro: è per questa ragione che è stato potenziato l'impianto di raffreddamento su un impianto che si trova a uno quota di quasi 700 metri per cui l'aria è meno densa.

Il Red Bull Ring si trova a 700 metri di quota sul declivio di un crinale: si tratta di una pista che, dopo Spa e Monza, ha la velocità media più elevata. L’aria un po’ rarefatta e il fatto che il motore resti full gas per il 77% del giro mette a dura prova i propulsori e i loro impianti di raffreddamento.

Per evitare problemi di affidabilità alcune squadre sono state costrette ad aprire gli sfoghi delle pance per assicurare che l’evacuazione dell’aria calda dalle masse radianti sia adeguata alle alte temperature che si registrano in questo periodo anche in Austria.

Sopra è possibile osservare la vistosa apertura che è stata fatta in coda alle fiancate della Renault R.S.19: i tecnici di Enstone non hanno esitato un attimo a rinunciare all’efficienza aerodinamica per aprire degli sfoghi enormi che avvolgono una parte della sospensione posteriore. Nell’immagine si vedono anche gli scarichi wastegate che sono ancora bassi sotto al terminale principale e il flap a omega schiacciato che unisce sopra allo scarico i due piloni di sostegno dell’ala posteriore.

Anche la Racing Point non scherza, ma lo sfogo della RP19 che è a megafono è indiscutibilmente più piccolo di quello Renault, segno che lo smaltimento termico del motore Mercedes Phase 2 è nettamente migliore…

Racing Point RP19: gli sfoghi di aria calda a megafono portati al Red Bull Ring

Racing Point RP19: gli sfoghi di aria calda a megafono portati al Red Bull Ring

Photo by: Giorgio Piola

Prossimo Articolo
Leclerc: "Se le Mercedes non hanno problemi, è difficile sfidarle alla pari"

Articolo precedente

Leclerc: "Se le Mercedes non hanno problemi, è difficile sfidarle alla pari"

Prossimo Articolo

Ferrari SF90: uno dei punti di forza è l'impianto frenante personalizzato a ogni GP

Ferrari SF90: uno dei punti di forza è l'impianto frenante personalizzato a ogni GP
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Austria
Location Red Bull Ring
Team Force India , Renault F1 Team
Autore Franco Nugnes