Renault: allarme affidabilità a causa dei radiatori delle R.S.20

Marcin Budkowski, direttore esecutivo della Renault, ha ammesso i problemi ai radiatori delle R.S.20: "Dovremo fare con quello che avremo. Il tempo per produrne altri più robusti ora non c'è".

Renault: allarme affidabilità a causa dei radiatori delle R.S.20

Il team Renault è in allarme. Non certo per le prestazioni della R.S.20 che, nei primi 2 gp della stagione, ha mosrtato segnali importanti, quanto per l'affidabilità.

Nei 2 Gran Premi che hanno aperto la stagione 2020 di Formula 1, svolti entrambi al Rd Bull Ring, il team di Cyril Abiteboul ha dovuto fare i conti con ben 2 ritiri per problemi d'affidabilità delle proprie monoposto.

Se al GP d'Austria era toccato a Daniel Ricciardo parcheggiare anzitempo la sua monoposto a bordo pista, in quello di Stiria è toccato a Esteban Ocon. Un'equità a dir poco sinistra, per una squadra che ha l'ambizione di tornare a occupare il quarto posto nel Mondiale Costruttori in pianta stabile e poi di compiere il fatidico passo per tornare nella elite della Formula 1 dopo tanti anni.

Ma qual è il problema che ha messo in ginocchio per ben due volte le vetture transalpine sul tracciato austriaco? Il team di Enstone ha individuato un problema ai radiatori che ha fermato sia Ricciardo al primo gp, che Ocon nella gara disputata nel weekend appena trascorso.

Il grande problema che ha attualmente Renault è non avere tempo sufficiente per lavorare su cosa non va e produrre componenti differenti, che possano permettere di ovviare ai problemi venuti a galla in queste due gare. Per cui si trova costretta a lavorare e correre con ciò che ha.

"E' estremamente frustrante e deludente", ha ammesso a Motorsport.com Marcin Budkowski, direttore esecutivo della Renault. "Si tratta di una componente che riceviamo da un fornitore. Per entrare nel dettaglio, è una saldatura sul radiatore. Abbiamo controllato tutte le saldature e non abbiamo trovato alcun problema. Eppure abbiamo avuto lo stesso identico problema anche al gp di Stiria".

"Abbiamo gli stessi radiatori usati nei test pre-campionato, quelli di Barcellona, e non abbiamo avuto alcun problema. Dunque che si tratti di un problema di funzionamento o dei cordoli del Red Bull Ring, non lo abbiamo ancora capito, né siamo riusciti a individuare la cusa".

"Quindi adotteremo misure di contenimento più rigide per il prossimo gp. Ma siamo estremamente delusi dal fatto che abbiamo avuto lo stesso problema 2 volte e aver perso altrettante occasioni di portare a casa punti con entrambi i piloti. Anche nel prossimo fine settimana lavoreremo sodo e guarderemo con grande perizia le componenti per cercare di capire cosa accade. Ora i radiatori sono in viaggio verso Enstone per essere controllati".

Bodkowski ha confermato che quel lotto di radiatori dovrà essere rivisto in vista della prossima gara: "Non possiamo produrne di nuovi, dovremo fare con quelli che abbiamo. Dovremo aggiungere del materiale e cercare di rinforzare le saldature, cercando di renderle meno soggette a rotture o perdite".

"Non sarà certo una bella cosa, ma speriamo che sia sufficiente per resistere una gara. Poi cercheremo di produrre qualcosa di più resistente in futuro".

condivisioni
commenti
F1 2020: gli orari TV di SKY e TV8 del GP di Ungheria

Articolo precedente

F1 2020: gli orari TV di SKY e TV8 del GP di Ungheria

Prossimo Articolo

Racing Point risponde a Renault: "Il loro reclamo? Inconcepibile"

Racing Point risponde a Renault: "Il loro reclamo? Inconcepibile"
Carica commenti
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021
Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021
Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti” Prime

Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti”

Torna la rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In quest puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli tornano a parlare di quanto successo a Monza tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. Non è la prima volta che i due vanno a contatto e non sarà nemmeno l'ultima, secondo Ceccarelli...

Formula 1
15 set 2021
"L'inutilità dell'Halo" e altri racconti di fantascienza Prime

"L'inutilità dell'Halo" e altri racconti di fantascienza

Puntata de Il Primo degli Ultimi dedicata a tutti coloro che criticano l'Halo, anche davanti alla sua indubbia utilità. Anche dopo quanto successo in quel di Monza tra Hamilton e Verstappen...

Formula 1
14 set 2021
Bobbi: "Max-Lewis, concorso di colpa. Ma Verstappen..." Prime

Bobbi: "Max-Lewis, concorso di colpa. Ma Verstappen..."

Analizziamo il GP d'Italia di Formula 1 vinto da Daniel Ricciardo su McLaren con Matteo Bobbi e Marco Congiu. Oltre al vincitore, a creare polemica è l'incidente che vede coinvolti Max Verstappen e Lewis Hamilton, con il pilota olandese che - nonostante il concorso di colpa - pare essere il maggior responsabile

Formula 1
13 set 2021
Minardi: "Max abbocca all'amo deve essere più maturo" Prime

Minardi: "Max abbocca all'amo deve essere più maturo"

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio d'Italia di Formula 1, con Daniel Ricciardo che riporta la McLaren alla vittoria. Protagonisti - ed insufficienti - sono anche Lewis Hamilton e Max Verstappen...

Formula 1
13 set 2021