Il reclamo Renault contro la Racing Point è ammissibile

I commissari hanno accolto il reclamo Renault contro le prese d'aria dei freni della Racing Point. L'indagine sulla proprietà intellettuale andrà avanti.

Il reclamo Renault contro la Racing Point è ammissibile

Il collegio dei Commissari Sportivi del Gran Premio della Stiria ha accolto il reclamo presentato dalla Renault contro la Racing Point. Si andrà quindi avanti con la verifica delle parti contestate sulla RB20 della squadra britannica, e nell’analisi sarà coinvolta anche la Mercedes.

La Renault ha puntato il dito sulle prese d’aria dei freni, sia anteriori che posteriori, dovendo fornire un’indicazione precisa di almeno una delle parti contestate, ma è chiaro che ad essere nel mirino è tutto il progetto RB20, che nel paddock ormai da mesi viene denominato la “Mercedes Rosa”. Ecco la comunicazione diramata in serata dalla FIA:

"Dopo aver ricevuto il reclamo dal team Renault contro il team Racing Point in merito a una presunta violazione dei seguenti articoli del Regolamento Sportivo Formula 1 FIA 2020 per quanto riguarda le prese d’aria dei freni utilizzate sulle monoposto 11 e 18 (Perez e Stroll), gli Steward hanno convocato e ascoltato i rappresentanti di entrambe le squadre ed un rappresentante dell'ufficio tecnico della FIA. Gli Steward hanno stabilito che la protesta ha soddisfatto tutti i requisiti di cui all'articolo 13 del Codice Sportivo Internazionale della FIA ed è, quindi, ammissibile".

Leggi anche:

"Il rappresentante dell'ufficio tecnico della FIA è stato incaricato di sigillare e sequestrare le parti pertinenti delle vetture 11 e 18 per poter condurre un’analisi dettagliata di tali pezzi. Il rappresentante FIA è inoltre invitato a fornire una relazione dettagliata con i risultati e ad includere una valutazione che corrisponda a tali risultati rispetto alle presunte infrazioni delineate nel reclamo".

"Il rappresentante FIA è autorizzato a richiedere assistenza tecnica esterna, compresi i rappresentanti delle squadre Renault, Racing Point e Mercedes che saranno a disposizione nello svolgimento delle valutazioni. Inoltre, il collegio dei Commissari Sportivi ha ordinato al team Mercedes di fornire al reparto tecnico FIA le prese d’aria dei freni anteriori e posteriori utilizzati dal team Mercedes nella stagione 2019".

Non è ancora chiaro il tempo che sarà necessario alla FIA per l’analisi delle componenti, ma difficilmente ci sarà un verdetto prima del Gran Premio d’Ungheria. I tecnici della Federazione Internazionale dovranno accertare se la Racing Point ha la proprietà intellettuale delle parti indicate dalla Renault o se si tratta delle stesse utilizzate dalla Mercedes nella stagione 2019.

Sarà un passaggio importante per l’intera Formula 1, in un momento in cui diverse squadre sono interessate ad un team satellite per ottimizzare anche alcune delle spese calmierate dal budget cap. Comunque andrà a finire, sarà una decisione destinata a fare giurisprudenza.

condivisioni
commenti
Mercedes: la superiorità è schiacciante per tutti
Articolo precedente

Mercedes: la superiorità è schiacciante per tutti

Prossimo Articolo

F1 2020: gli orari TV di SKY e TV8 del GP di Ungheria

F1 2020: gli orari TV di SKY e TV8 del GP di Ungheria
Carica commenti
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021