F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Red Bull: Verstappen prova un Monkey seat sulla RB12

La Red Bull Racing sulla RB12 di Verstappen ha montato per la prima volta in questa stagione un Monkey Seat, mentre Ricciardo è rimasto nella configurazione classica. Il team di Milton Keynes farà delle prove comparative domani.

La Red Bull Racing è andata alle verifiche del GP d'Ungheria con due differenti configurazioni aerodinamiche posteriori, visto che all'Hungaroring si è visto apparire un Monkey seat sulla RB12.

La squadra di Milton Keynes ha adottato per la prima volta il Monkey seat, visto che non l'aveva usato nemmeno a Montecarlo dove si cerca il massimo carico aerodinamico. In verità il team ne aveva montato uno durante i test pre-campionato a Barcellona.

Ora viene riproposta una specifica che è molto simile a quella vista nell'inverno, ma il concetto è stato raffinato con un doppio flap e un soffiaggio. Il Monkey seat è stato montato sulla monoposto di Verstappen, mentre Ricciardo è rimasto nella versione tradizionale, senza.

 

Red Bull RB12: il retrotreno di Ricciardo senza Monkey Seat
Red Bull RB12: il retrotreno di Ricciardo senza Monkey Seat

Photo by: Giorgio Piola

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP d'Ungheria
Sub-evento Giorgio Piola technical analysis
Circuito Hungaroring
Piloti Daniel Ricciardo , Max Verstappen
Team Red Bull Racing
Articolo di tipo Analisi
Topic F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola