Red Bull: tante novità per capire cosa non va della RB16

A Milton Keynes hanno prodotto una marea di pezzi da testare nelle Prove Libere di Silverstone per fare crescere la vettura che Verstappen ed Albon vorrebbero riportare in lotta con la Mercedes.

Red Bull: tante novità per capire cosa non va della RB16

La Red Bull è pronta ad effettuare un intenso lavoro di prove con varie novità fin dalle Prove Libere del GP di Gran Bretagna per capire cosa non funziona quest'anno sulla RB16.

E' dall'inizio della stagione 2020 che la vettura di Milton Keynes manifesta anomalie, che naturalmente i tecnici vorrebbero risolvere per lottare con la Mercedes per il titolo.

Max Verstappen ed Alex Albon a Silverstone si sono messi a disposizione della squadra per cercare soluzioni e fare passi avanti.

"Penso che siamo in una fase di apprendistato - ha confermato Verstappen a Motorsport.com - Avremo molte novità sulla macchina, tutte differenti, vedremo cosa funziona e cosa no, e vediamo dove possiamo migliorare. Ovviamente non è una cosa che si risolve in una settimana, ci vorrà un po' più di tempo, ma stiamo lavorando e proveremo in pista tutto per vedere quale sarà la giusta direzione".

Con le alte velocità dei curvoni di Silverstone, sulla carta le Mercedes sono favorite, ma l'olandese si dice contento se il distacco sarà di almeno mezzo secondo.

"L'anno scorso soffrimmo parecchio qui, ma le cose dipendono da tanti fattori. E' chiaro che loro sono il team che domina, per cui mi aspetto che siano ancora davanti, anche più di due decimi, ma non lo sappiamo realmente. Personalmente spero di non beccarmi 1", ma mezzo secondo potrebbe essere già buono come divario".

Verstappen e la Red Bull sanno benissimo che con il congelamento delle regole sarà dura recuperare, ma la situazione non mette Max a disagio.

“Ogni weekend sarebbe bello presentarsi in pista a lottare per la vittoria, ma al momento non è il nostro caso. Stiamo cercando di capire e crescere, spero che entro la fine dell'anno, o dal prossimo, si possa essere nuovamente in questa posizione. E' ovvio che non è facile, anche la Mercedes lavora duramente, ma se riuscissimo a metterli in difficoltà sarebbe bello".

“Non sono il tipo che è frustrato o arrabbiato per questo genere di cose. Sicuro, ogni tanto scoccia, ma quando uno vuole vincere e migliorare è normale che provi certe sensazioni, penso sia così per tutti noi. Tutto il team vuole vincere. E penso che sia ottimo che ci si impegni molto, non c'è niente di negativo in squadra. Qui nessuno non si preoccupa delle cose pensando solo a fare il proprio compitino. Quella sarebbe una cosa che mi farebbe arrabbiare perché è l'atteggiamento sbagliato".

Max Verstappen, Red Bull Racing

Max Verstappen, Red Bull Racing
1/12

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing

Max Verstappen, Red Bull Racing
2/12

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
3/12

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF1000

Alex Albon, Red Bull Racing RB16, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
4/12

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20, lotta con Alex Albon, Red Bull Racing RB16

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20, lotta con Alex Albon, Red Bull Racing RB16
5/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16, lotta con Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20

Alex Albon, Red Bull Racing RB16, lotta con Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20
6/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
7/12

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Kimi Raikkkonen, Alfa Romeo Racing C39, Alex Albon, Red Bull Racing RB16, e Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, effettuano tutti un pit stop

Kimi Raikkkonen, Alfa Romeo Racing C39, Alex Albon, Red Bull Racing RB16, e Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, effettuano tutti un pit stop
8/12

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Nicholas Latifi, Williams FW43, precede Alex Albon, Red Bull Racing RB16

Nicholas Latifi, Williams FW43, precede Alex Albon, Red Bull Racing RB16
9/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16 taglia il traguardo mentre il suo team festeggia

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16 taglia il traguardo mentre il suo team festeggia
10/12

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
11/12

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
12/12

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Sainz appoggia Elkann: "2022 opportunità per la Ferrari"

Articolo precedente

Sainz appoggia Elkann: "2022 opportunità per la Ferrari"

Prossimo Articolo

Sergio Pérez positivo al Coronavirus, salta Silverstone!

Sergio Pérez positivo al Coronavirus, salta Silverstone!
Carica commenti
Piola: "L'estrattore AlphaTauri è fatto da due pelli separate" Prime

Piola: "L'estrattore AlphaTauri è fatto da due pelli separate"

La Formula 1 arriva in Ungheria. In questo nuovo video, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano le novità portate dai team sullo storico tracciato dell'Hungaroring. Siamo solo a giovedì, ma qualcuno ha già svelato qualche particolare dettaglio...

Minardi: "Auguri Alonso, meritavi altri mondiali" Prime

Minardi: "Auguri Alonso, meritavi altri mondiali"

Compie quarant'anni Fernando Alonso. L'asturiano, due volte campione del mondo, è un pilota capace di vincere due titoli mondiali ancora in giovane età per poi raccogliere meno di quanto il suo talento gli avrebbe consentito per i motivi più svariati. Insieme a Gian Carlo Minardi ricordiamo i suoi esordi in Formula 1...

F1: i segnali che indicano come la serie goda di ottima salute Prime

F1: i segnali che indicano come la serie goda di ottima salute

Non c'è solo il duello tra Verstappen e Hamilton per la conquista del titolo iridato ad attirare l'attenzione sulla Formula 1. Molti sponsor tecnologici stanno investendo nei team e questo è un segno di un ritrovato interesse che fa ben sperare per il futuro.

Formula 1
28 lug 2021
Ceccarelli: “Si va in Ungheria con un clima surriscaldato” Prime

Ceccarelli: “Si va in Ungheria con un clima surriscaldato”

In questa puntata del Doctor F1, Franco Nugnes e il Dottor Riccardo Ceccarelli ci parlano del clima in vista del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1, dove tanto Mercedes quanto Red Bull arriveranno a nervi tesi. Più che i piloti, a tenere elevata la tensione sono i team principal

Formula 1
28 lug 2021
Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due! Prime

Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due!

Lewis Hamilton e Max Verstappen se le sono suonate in pista a Silverstone, mentre Toto Wolff e Christian Horner continuano a beccarsi a livello mediatico. I due team principal stanno alimentando la rivalità sportiva con comportamenti e dichiarazioni che andrebbero misurati. Quali saranno gli effetti in Ungheria di questi atteggiamenti aggressivi e utilitaristici?

Formula 1
27 lug 2021
F1 '96 e GP2: dove sono nati i videogames di Formula 1 Prime

F1 '96 e GP2: dove sono nati i videogames di Formula 1

Grand Prix 2 e Formula 1 '96 sono due giochi che hanno segnato un'era a cavallo della metà degli anni '90. Titoli di riferimento al momento dell'uscita, possono essere riconosciuti come veri e propri precursori del genere arcade e simulativo che ha aperto la strada ai videogames odierni

Formula 1
27 lug 2021
Ilott: dal disastro Red Bull alla rinascita in Ferrari Prime

Ilott: dal disastro Red Bull alla rinascita in Ferrari

Nonostante la giovane età Callum Ilott ha vissuto numerose esperienze nel motorsport. Dopo essere stato scaricato da Helmut Marko, l'inglese ha trovato una seconda opportunità con la Ferrari e adesso punta con decisione ad un ruolo da titolare in F1 nel 2022.

Formula 1
26 lug 2021
F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring Prime

F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring

Piquet, Senna, Schumacher, Vettel... questi sono solo quattro dei tanti nomi che hanno contribuito a fare la storia del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1. Riviviamo insieme alcuni degli episodi più significativi della gara ungherese.

Formula 1
26 lug 2021