Red Bull rinnova con la Renault: manca solo l'ufficialità

La trattativa si è conclusa positivamente e la squadra di Milton Keynes dovrebbe avere le power unit francesi per le prossime due stagioni. Questo passo potrebbe aprire anche ad un ritorno della Toro Rosso dopo un anno con Ferrari.

Manca l’ufficialità, ma la trattativa tra la Red Bull e la Renault per il rinnovo della fornitura della power unit si è conclusa positivamente. Dopo il terremoto dello scorso anno, quando le due parti arrivarono ai ferri corti con dichiarazioni pubbliche (da parte di Red Bull) poco gratificanti nei confronti del lavoro svolto dalla casa francese, sembra tornato il sereno.

Renault già lo scorso inverno ha intensificato il lavoro sul progetto, e il prossimo martedì esordirà nei test di Barcellona una versione evoluta della power unit che dovrebbe esordire in Canada. Ricordiamo che Renault è il fornitore che dispone al momento di più gettoni in assoluto: ben 25.

Il prolungamento del contratto con Red Bull dovrebbe essere su base biennale con opzione, e conferma la volontà da entrambe le parti di estendere un sodalizio iniziato nel 2007. Questo primo passo dovrebbe porre la base anche per un ritorno della Toro Rosso alla motorizzazione francese.

Lo scorso anno (in piena bufera Renault-Red Bull) la squadra italiana colse al volo l’opportunità di poter avere la power unit Ferrari 2015, ma la volontà del gruppo è quella di tornare il prima possibile ad una motorizzazione unica per poter ottimizzare gli sviluppi tecnici.

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Spagna
Circuito Circuit de Barcelona-Catalunya
Piloti Daniel Ricciardo , Max Verstappen
Team Red Bull Racing
Articolo di tipo Ultime notizie