Red Bull Ring, Libere 2: Rosberg prima del diluvio. Vettel fuori pista!

Nico Rosberg è il pià veloce nei primi dieci minuti prima della pioggia, mentre Hamilton arriva a 19 millesimi dal compagno in Mercedes quando la pista si è asciugata nel finale. Vettel è autore di un dritto alla Curva 2. Terzo è Hulkenberg.

Red Bull Ring, Libere 2: Rosberg prima del diluvio. Vettel fuori pista!
Carica lettore audio

La seconda sessione di prove libere del GP d'Austria è stata caratterizzata da un violento acquazzone che si è abbattuto sul Red Bull Ring dopo una decina di minuti e per circa un'ora ha reso silenziosa la collina di Spilberg con tutti i piloti rintanati nei box in attesa che il sole tornasse a fare capolino sulla Stiria. 

Così sono saltati tutti i parametri di lavoro che le squadre avevano in programma, soprattutto per la valutazione delle tre mescole che la Pirelli ha portato per il nono appuntamento del mondiale 2016.

Nico Rosberg è stato il più veloce prima che si avvattesse il fortunale e con la Mercedes ha colto un 1'07"967 che risulta di sei decimi più lento del tempo conseguito questa mattina, a parità di gomma Ultrasoft. Il tedesco ha preceduto di appena 19 millesimi di secondo il compagno di squadra Lewis Hamilton che era solo quinto nel primo frame del turno e si è poi rifatto nell'ultima mezz'ora quando l'asfalto si è asciugato in fretta. I due con le frecce d'argento hanno fatto la differenza lasciando gli altri a distanza, essendo gli unici ad andare agevolmente sotto l''08".

In terza posizione si è arrampicato Nico Hulkenberg che porta alla ribalta la Force India: il tedesco ha colto un interessante 1'08"589 che lo tiene a a sei decimi dalle frecce d'argento ma che gli ha permesso di scavalcare la Ferrari di Sebastian Vettel. Il tedesco, proprio alla conclusione del turno, è stato autore di un'uscita di pista alla Curva 2 in salita: dopo aver pizzicato il cordolo con la posteriore sinistra si è girato in testacoda ad alta velocità ed è finito quasi in fondo alla via di fuga in ghiaia.

La SF16-H non è arrivata a toccare le barriere, ma Sebastian non ha potuto fare altro che aiutare i commissari a mettere la Rossa sul carro attrezzi. Il quattro volte campione del mondo ha confermato con i 622 millesimi di distacco da Rosberg la stesso buco che c'era questa mattina. Sarà da vedere quando la Ferrari adotterà il motore con l'ultimo aggiornamento e la benzina della Shell, di cui si dice un gran bene, se riuscirà ad avvicinare le W07 Hybrid che sembrano in un mondo a parte.

A 60 millesimi da Vettel si è piazzato Daniel Ricciardo con la Red Bull RB12: l'australiano ha centrato un 1'08"649 che gli è bastato per tenere alle spalle la Toro Rosso di Carlos Sainz che è riuscito a stare davanti a Max Verstappen con l'altra monoposto di Milton Keynes. Va detto che il ragazzino olandese ha dovuto rinunciare alla prima frazione del secondo turno, in quanto la sua monoposto non era ancora pronta dopo l'incidente della mattinata nel quale ha rotto l'ala anteriore e ha divelto la sospensione anteriore destra finendo sui nuovi cordoli.

Verstappen, per quanto sia stato ripreso da Helmut Marko (nel mattino ha demolito due ali anteriori e non ci sono più molti ricambi), non si è negato un testacoda quando la pista era ancora bagnata, prima di migliorare la sua prestazione.

Non ha voluto prendere troppi rischi Kimi Raikkonen: il finlandese, proprio come il compagno di squadra, ha arato una via di fuga con un dritto ed è riuscito a riprendere la pista usando le stradine esterne alla pista dopo una lunga divagazione prima della pioggia: si è accontentato di un 1'08"820 a otto decimi dalla vetta.

La Williams ha piazzato Valtteri Bottas al nono posto e Felipe Massa al dodicesimo: in mezzo alle due FW38 si sono infilate le due McLaren che sono sembrate più brillanti rinunciando alla nuova ala posteriore con le paratie laterali dal disegno rivoluzionario. Un esperimento che, evidentemente, non ha entusiasmato i piloti di Woking.

Daniil Kvyat segue 13esimo con la Toro Rosso davanti a Sergio Perez che ha dovuto saltare il primo turno di libere per lasciare il posto all'inconcludente Alfonso Celis jr. In crescita le due Renault con Kevin Magnussen e Jolyon Palmer rispettivamente 15esimo e 16esimo, mentre Pascal Wehrlein conferma una incoraggiante 17esima posizione con la Manor.

In seria difficoltà sia Haas che Sauber, con Rio Haryanto a chiudere la fila a 3"3.

Cla#PilotaChassisMotoreGiriTempoGapDistaccokm/h
1 6  Nico Rosberg  Mercedes Mercedes 25 1'07.967     229.134
2 44  Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 19 1'07.986 0.019 0.019 229.070
3 27  Nico Hulkenberg  Force India Mercedes 28 1'08.580 0.613 0.594 227.086
4 5  Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 25 1'08.589 0.622 0.009 227.056
5 3  Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 30 1'08.649 0.682 0.060 226.858
6 55  Carlos Sainz Jr.  Toro Rosso Ferrari 32 1'08.713 0.746 0.064 226.647
7 33  Max Verstappen  Red Bull TAG 20 1'08.761 0.794 0.048 226.488
8 7  Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 23 1'08.820 0.853 0.059 226.294
9 77  Valtteri Bottas  Williams Mercedes 24 1'08.941 0.974 0.121 225.897
10 22  Jenson Button  McLaren Honda 30 1'08.994 1.027 0.053 225.723
11 14  Fernando Alonso  McLaren Honda 26 1'09.075 1.108 0.081 225.459
12 19  Felipe Massa  Williams Mercedes 17 1'09.184 1.217 0.109 225.104
13 26  Daniil Kvyat  Toro Rosso Ferrari 26 1'09.207 1.240 0.023 225.029
14 11  Sergio Perez  Force India Mercedes 32 1'09.226 1.259 0.019 224.967
15 20  Kevin Magnussen  Renault Renault 19 1'09.525 1.558 0.299 224.000
16 30  Jolyon Palmer  Renault Renault 23 1'10.020 2.053 0.495 222.416
17 94  Pascal Wehrlein  Manor Mercedes 20 1'10.034 2.067 0.014 222.371
18 21  Esteban Gutierrez  Haas Ferrari 16 1'10.138 2.171 0.104 222.042
19 9  Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 19 1'10.140 2.173 0.002 222.035
20 8  Romain Grosjean  Haas Ferrari 31 1'10.400 2.433 0.260 221.215
21 12  Felipe Nasr  Sauber Ferrari 22 1'10.444 2.477 0.044 221.077
22 88  Rio Haryanto  Manor Mercedes 25 1'11.328 3.361 0.884 218.337

 

condivisioni
commenti
Mercedes apre al rinnovamento della distribuzione dei proventi in F.1
Articolo precedente

Mercedes apre al rinnovamento della distribuzione dei proventi in F.1

Prossimo Articolo

Verstappen attacca i cordoli: "Tanto vale mettere un muro"

Verstappen attacca i cordoli: "Tanto vale mettere un muro"
Carica commenti
Video | Bandiere: quali sono e come funzionano in F1 Prime

Video | Bandiere: quali sono e come funzionano in F1

Le bandiere in Formula 1 hanno molteplici significati: saperle riconoscere ad un primo sguardo è un requisito fondamentale per ogni pilota degno di questo nome. E voi, sicuri di conoscerle tutte? Scopriamolo insieme in questo nostro video

Formula 1
23 gen 2022
Video F1 | Piola: "La Haas senza evoluzioni ha limitato i distacchi!" Prime

Video F1 | Piola: "La Haas senza evoluzioni ha limitato i distacchi!"

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare con la lente d'ingrandimento della tecnica la monoposto presentata dal team Haas nella stagione 2021 di Formula 1. Una vettura dalla storia particolare, che è riuscita - nonostante tutto - a limitare i danni...

Formula 1
21 gen 2022
Video F1 | Piola: "Ecco perché la Williams ha mantenuto la sua identità tecnica" Prime

Video F1 | Piola: "Ecco perché la Williams ha mantenuto la sua identità tecnica"

In attesa delle nuove monoposto, continua l'analisi delle vetture protagoniste della Formula 1 2021. In questo nuovo video di Motorsport.com, la lente d'ingrandimento tecnica di Franco Nugnes e Giorgio Piola è sulla Williams, team che mai come nella passata stagione ha adottato soluzioni inedite...

Formula 1
18 gen 2022
Video | Piola: "Alfa Romeo: buona meccanica ma carente in aero" Prime

Video | Piola: "Alfa Romeo: buona meccanica ma carente in aero"

Alfa Romeo ha investito tutte le proprie risorse in vista della stagione 2022 di Formula 1. Ciononostante, la C41 si è rivelata una monoposto dalla valida base meccanica, come dimostrato tanto da Raikkonen quanto da Giovinazzi, ma carente a livello aerodinamico

Formula 1
16 gen 2022
Video | Piola: “L’Alpine ritrovata dopo il reset in galleria” Prime

Video | Piola: “L’Alpine ritrovata dopo il reset in galleria”

Torniamo a parlare dei team di Formula 1 partecipanti alla stagione 2021 e di come si sono evoluti nel corso dell'anno appena trascorso. Ora tocca all'Alpine: la scuderia di Enstone è tornata alla vittoria in Ungheria e a podio in Qatar, sapendo correggere il tiro in corso d'opera

Formula 1
14 gen 2022
Video F1 | Ceccarelli: “Come vincere le proprie resistenze” Prime

Video F1 | Ceccarelli: “Come vincere le proprie resistenze”

In compagnia di Franco Nugnes, del Dottor Riccardo Ceccarelli e della psicologa Alice Ferrisi di Formula Medicine, in questa puntata di Doctor F1 andiamo ad analizzare e comprendere quelli che sono i comportamenti di un pilota nel suo confronto con i propri limiti

Formula 1
12 gen 2022
Video F1 | Piola: "AlphaTauri più spinta dell'Alpine, meritava il 5° posto" Prime

Video F1 | Piola: "AlphaTauri più spinta dell'Alpine, meritava il 5° posto"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano i dettagli tecnici dell'AlphaTauri. Il team di Faenza, giunto sesto in classifica finale dietro all'Alpine, avrebbe meritato di più da questo 2021. Ecco perchè...

Formula 1
11 gen 2022
Video | Penalità in F1: quali sono e come si ottengono Prime

Video | Penalità in F1: quali sono e come si ottengono

Le penalità in Formula 1 sono tra gli argomenti più discussi dell'ultimo periodo. Spesso e volentieri hanno avuto voce in capitolo per decidere il vincitore di un GP, altre volte addirittura per annullare tutti i punti conquistati in una stagione. Ecco una panoramica approfondita e dettagliata per spiegare chi le commina, perché e di che tipo possono essere

Formula 1
9 gen 2022