Red Bull: Ricciardo dovrebbe ricevere penalità anche in Brasile

condivisioni
commenti
Red Bull: Ricciardo dovrebbe ricevere penalità anche in Brasile
Di:
9 nov 2017, 17:10

Non è servita a nulla la strategia usata in Messico, dove Daniel ha cambiato numerose componenti della power unit. Il guasto in gara lo costringerà probabilmente ad avere altre penalità da scontare in griglia a Interlagos.

Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB13
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing on the drivers parade
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB13, Lance Stroll, Williams FW40
I meccanici della Red Bull Racing cambiano il motore e il cambio sulla monoposto di Daniel Ricciardo
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB13
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB13
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB13
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB13

Nell'ultimo Gran Premio, svolto in Messico due settimane or sono, Renault ha avuto una serie di problemi considerevoli ai suoi propulsori che hanno frenato Daniel Riccairdo, Nico Hulkenberg e Brendon Hartley.

In quella gara Ricciardo venne penalizzato con diverse posizioni in griglia da scontare per aver cambiato numerose componenti della power unit che equipaggiava la sua RB13 in modo da arrivare a Interlagos senza alcuna penalità a cui dover far fronte. Invece in gara si è dovuto ritirare dopo un avvio straordinario a causa di un problema alla power unit Renault.

Il guasto che ha fermato l'australiano è stato individuato nella MGU-H, dunque nella gara che avrà luogo a San Paolo del Brasile sarà costretto a sostituirla con una nuova. Questa sarà l'ottava della stagione e questo comporterà una nuova penalità da scontare.

"Potrei prendere altre penalità anche in questo fine settimana", ha confermato Daniel. "Avremmo potuto evitare una cosa del genere, ma avrei avuto seri rischi di non finire la gara. Abbiamo provato a farlo anche in Messico, ma non è andata bene. Questo vorrà dire che dovrei ricevere 10 posizioni di penalità in griglia a Interlagos".

"Oggi parlerò con il team. Se mi diranno che avremo il 10% di possibilità di finire la gara scegliendo di non prendere penalità, allora propenderò per montare l'ottava MGU-H. Se avrò il 50% di possibilità allora proverò a prendere il rischio. Penso che però le probabilità di finire la corsa saranno minori di queste".

Se nella prima parte di stagione è stato il compagno di squadra Verstappen a patire il maggior numero di guasti sulla sua monoposto, dall'ultima parte dell'estate in poi è stato proprio Daniel a dover fare i conti con un numero considerevole di guai che hanno rallentato il suo ottimo passo.

"E' così. Non voglio pensarci troppo. Se non finisco la corsa sarò dispiaciuto, ma non penserò a cosa è accaduto in precedenza. E' frustrante quando non si finiscono le gare ma, sfortunatamente, fa parte di questo sport".

"All'inizio della stagione, quando ho fatto una bella serie di podi e ho vinto a Baku, ho cercato di fare il massimo possibile per portare a casa più punti che potevo. L'opportunità era davanti a me e l'ho presa. Baku è stata una situazione strana e ne ho approfittato. Ma so che queste cose vanno e vengono".

Prossimo Articolo
Vettel non ride: "Quando si perde il quinto titolo la delusione è grande"

Articolo precedente

Vettel non ride: "Quando si perde il quinto titolo la delusione è grande"

Prossimo Articolo

Vandoorne: "Voglio scoprire il potenziale McLaren con la nuova ala"

Vandoorne: "Voglio scoprire il potenziale McLaren con la nuova ala"
Carica commenti