Red Bull Racing ha confermato la partnership con Tag Heuer

Il tweet che ufficializza l'accordo pare un altro indizio sul possibile utilizzo del marchio per il nome della power unit

Dopo le anticipazioni arrivate la scorsa settimana, ora è finalmente ufficiale: Red Bull ha siglato una partnership con l'impresa svizzera Tag Heuer, storico partner del team McLaren in Formula 1,  e marchio che tra i suoi proprietari vede figurare anche Mansour Ojjeh, che curiosamente è uno degli azionisti della squadra di Woking.

Dopo 30 anni passati sulle carene delle monoposto britanniche, Tag Heuer migrerà sulle livree delle prossime RB12. A dare l'ufficialità dell'operazione è stata la stessa Red Bull tramite un tweet apparso qualche minuto fa sul proprio profilo ufficiale del celebre social network. 

Nel breve comunicato di 160 caratteri, Red Bull ha scritto: "Ingegneria svizzera per colmare il gap nella prossima stagione. Tag Heuer", aggiungendo poi l'hashtag "#DontCrackUnderPressure".

Una frase sibillina che si aggiunge come indizio a quella detta da Christian Horner parlando del nome che avrà la power unit Renault nella prossima stagione, visto che questa sarà sicuramente rebrandizzata, dopo le tante critiche del 2015: "Non penso che Ron Dennis sarà troppo contento" aveva detto il team principal. Se a questo sommiamo anche l'immagine del telaio privo di motore, intorno al quale lavorano tre tecnici con il camice Tag Heuer, ora sembra davvero molto di più che un gossip.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Daniel Ricciardo , Daniil Kvyat
Team Red Bull Racing
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag mclaren, red bull, tag heuer