F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Red Bull: lo specchietto retrovisore soffiato diventa un deviatore di flusso

Sulla RB14 presente dei box di Spa si osserva una soluzione degli specchietti che è derivazione del concetto lanciato dalla Ferrari sulla SF71H. La squadra di Milton Keynes propone anche un'ala posteriore scarica degna di Monza.

Red Bull: lo specchietto retrovisore soffiato diventa un deviatore di flusso

La Ferrari SF71H farà discutere per molte delle sue soluzioni al limite del regolamento ma fa scuola e viene copiata. La Red Bull, infatti, ha portato a Spa una inedita carenatura degli specchietti i cui supporti sono a tutti gli effetti dei convogliatori di flusso.

Anche gli aerodinamici di Milton Keynes hanno deciso di creare dei soffiaggi intorno ai retrovisori, seguendo il concetto che è stato lanciato sulla Rossa già a inizio stagione, ma intorno allo specchietto è stato realizzato un vero e proprio deviatore di flusso: oltre a ridurre la resistenza all’avanzamento del retrovisore, si cercano di incanalare i flussi sulle pance per avere una maggiore efficienza aerodinamica.

La Red Bull ha adottato questa soluzioni molto articolata dopo che i cugini della Toro Rosso avevano sperimentato lo specchietto soffiato in occasione del GP di Gran Bretagna a Silverstone.

Red Bull Racing RB14, dettaglio dell'ala posteriore molto scarica

Red Bull Racing RB14, dettaglio dell'ala posteriore molto scarica

Photo by: Giorgio Piola

Sulla RB14 si osserva anche un’ala posteriore particolarmente scarica: ormai ci siamo abituati a vedere le monoposto di Max Verstappen e Daniel Ricciardo girare con profili alari con incidenze minime, degne di una pista ultra-veloce come Monza. Si notino che nelle paratie laterali sono scomparse le feritie orizzontali nella parte superiore.

condivisioni
commenti
Brawn: "Niente rivoluzione dei motori nel 2021, meglio pensare solo evoluzioni"

Articolo precedente

Brawn: "Niente rivoluzione dei motori nel 2021, meglio pensare solo evoluzioni"

Prossimo Articolo

Force India potrebbe già cambiare nome nelle prossime gare. Intanto Fernley è in procinto di lasciare il team dopo 10 anni

Force India potrebbe già cambiare nome nelle prossime gare. Intanto Fernley è in procinto di lasciare il team dopo 10 anni
Carica commenti
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021
Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva” Prime

Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva”

In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano l'aria che si respira in casa Mercedes dopo quanto visto in occasione del GP di Turchia, dove è sembrato mancasse una vera e propria guida in occasione delle fasi calde della corsa

Formula 1
13 ott 2021
Alonso, quando il karma colpisce in Turchia Prime

Alonso, quando il karma colpisce in Turchia

Fernando Alonso è il protagonista di questa puntata de "Il Primo degli Ultimi" dedicata al GP di Turchia di Formula 1. A pesare, sullo spagnolo, è il risultato al termine della corsa, figlio di uno sciagurato primo giro dove è sia vittima che carnefice. Oltre, ovviamente, ad una dose di karma dopo le sue dichiarazioni del giovedì

Formula 1
12 ott 2021
F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo Prime

F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo

Dagli anni '80 in poi i pit stop hanno rappresentato un elemento chiave nelle strategie di gara. Pat Symonds racconta come si è evoluta la tecnologia che ha spinto di recente la FIA ad intervenire per porre un freno.

Formula 1
12 ott 2021