Red Bull: la RB15 sta nascendo con i cerchi forati, la Ferrari invece no

Adrian Newey sulla monoposto 2019 ha deciso di adottare la soluzione che permette di ridurre la temperatura delle gomme posteriori e che tante polemiche aveva scatenato l'anno scorso quando la Mercedes aveva adottato questa idea giudicata legale dalla FIA.

Red Bull: la RB15 sta nascendo con i cerchi forati, la Ferrari invece no

La Red Bull RB15 sta nascendo con i cerchi posteriori dotati dei fori: questa è l’indiscrezione che è filtrata da Milton Keynes. Il team dei “bibitari”, quindi, segue la strada che è stata tracciata l’anno scorso, non senza forti polemiche, dalla Mercedes.

Sarà interessante capire se la soluzione che viene implementata sulla RB15 servirà solo a controllare la temperatura delle gomme posteriori o se, invece, avrà anche una valenza aerodinamica.

I commissari tecnici della FIA avevano detto da subito che i fori nella campana erano legali, siccome avevano un effetto aerodinamico marginale, ed erano stati pensati da Aldo Costa come soluzione per evitare il surriscaldamento degli pneumatici posteriori della W09, ed il giudizio era poi stato avvalorato anche dal collegio dei commissari sportivi del GP del Messico che era stato chiamato in causa dalla Mercedes, temendo un reclamo della Ferrari che sulla questione aveva presentato una richiesta di chiarimento regolamentare.

La squadra di Brackley, proprio temendo una protesta della squadra del Cavallino, per alcuni GP aveva preferito correre con i cerchi chiusi, ma una volta conquistato il titolo 2018, le frecce d’argento non avevano esitato un attimo a sfruttare una modifica molto costosa.

La W10 è stata pensata con i cerchi forati, proprio come la Red Bull, mentre le voci che rimbalzano da Maranello sostengono che la 670 non disporrà di questa soluzione, almeno nell’avvio della stagione 2019.

condivisioni
commenti
Caso Ghosn, il manager si difende: "Contro di me accuse senza alcun fondamento"

Articolo precedente

Caso Ghosn, il manager si difende: "Contro di me accuse senza alcun fondamento"

Prossimo Articolo

La McLaren affida ad Andreas Seidl la guida del team di F1

La McLaren affida ad Andreas Seidl la guida del team di F1
Carica commenti
F1 | Mercedes: la paura che fa perdere i Mondiali Prime

F1 | Mercedes: la paura che fa perdere i Mondiali

La Mercedes è protagonista di questa nuova puntata de Il Primo degli Ultimi. Al team di Brackley viene imputata la mancanza di coraggio e di voglia di osare, figlia di chi è abituato ad anni di dominio incontrastato e ora che vede un mondiale scivolargli tra le dita, non vuole andare oltre ciò che dicono i dati per paura di rischiare troppo

Minardi: "Verstappen ha anche la maturità del fuoriclasse" Prime

Minardi: "Verstappen ha anche la maturità del fuoriclasse"

Il Gran Premio degli Stati Uniti ha regalato tante sorprese e delusioni. In questo nuovo video di Motorsport.com, ecco i voti ai piloti stilati e commentati da Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi.

Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis"

Max Verstappen ha saputo gestire meglio un posteriore instabile per tutti, in occasione del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1. L'olandese allunga in classifica su Hamilton, che lascia Austin con una vera e propria mazzata a livello morale

Formula 1
25 ott 2021
Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia" Prime

Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia"

Nuovo video di analisi tecnica di Motorsport.com. Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano quanto accaduto nel sabato di Austin, con una Red Bull che conquista una pole position e una grande occasione. C'è il rischio di ripetere un finale mondiale come Hill/Schumacher nel '94?

Formula 1
24 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Formula 1
23 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021