Red Bull gioca di strategia: nuova power unit per Ricciardo per evitare penalità in Ungheria

condivisioni
commenti
Red Bull gioca di strategia: nuova power unit per Ricciardo per evitare penalità in Ungheria
Roberto Chinchero
Di: Roberto Chinchero
20 lug 2018, 06:38

Avendo la convinzione di poter lottare per la vittoria a Budapest, il pilota australiano preferisce pagare penalità ad Hockenheim, una pista sulla carta non troppo favorevole alla RB14.

Se non ci saranno ripensamenti dell’ultima ora Daniel Ricciardo cambierà la sua power unit nel weekend di Hockenheim. Il pilota australiano è giunto al limite di tutti sei elementi dopo la sostituzione di Unità termica, turbocompressore e MGU-H nello scorso Gran Premio del Canada, mentre gli altri elementi (MGU-K, pacco batterie e centralina) erano già arrivati ai due elementi consentiti per l’intera stagione nel Gran Premio di Cina. Si preannuncia quindi un weekend in salita per il pilota della Red Bull, con almeno dieci posizioni da scontare sulla griglia di partenza di domenica.

“Non siamo ancora sicuri al cento per cento ma la sostituzione è probabile - ha detto Ricciardo – sulla carta la pista che ci dovrebbe consentire di lottare per la vittoria è l’Hungaroring, ovvero il circuito dove saremo la prossima settimana, quindi ha senso scontare qui un’eventuale penalità. Ma anche se partirò nelle ultime posizioni della griglia di partenza, cercherò di restare positivo e cercherò di fare più sorpassi possibile”.

Leggi anche:

Dopo le due vittorie conquistate nelle prime sei gare dell’anno, Ricciardo dopo il grande weekend di Monte Carlo ha raccolto meno del previsto. Nel tris di gare (Francia, Austria e Gran Bretagna) ha aggiunto alla sua classifica 22 punti, un bottino maggiore di quello ottenuto da Valtteri Bottas, considerando i piloti dei top-team, ed ora il suo distacco dal leader Sebastian Vettel è salito a 65 lunghezze.

“Le possibilità di restare attaccati al treno di chi lotta per il titolo sono drasticamente calate – ha confermato Ricciardo – ma se otterremo degli ottimi risultati qui a Hockenheim, ed ovviamente nel prossimo fine settimana a Budapest, potremmo essere ancora in corsa. Se non sarà così, allora saremo fuori dai giochi. Visto che il tris di gare per me non è stato positivo, spero che almeno in queste due che ci aspettano possa andare meglio”.

Prossimo articolo Formula 1
Il team Haas F1 ha deciso di saltare i test dell'Hungaroring, previsti dopo il GP d'Ungheria

Previous article

Il team Haas F1 ha deciso di saltare i test dell'Hungaroring, previsti dopo il GP d'Ungheria

Prossimo Articolo

Tentazione Mercedes: una mappa più spinta in Q3 per dare l'assalto alla pole di Hockenheim

Tentazione Mercedes: una mappa più spinta in Q3 per dare l'assalto alla pole di Hockenheim
Carica commenti