Red Bull fa subito esordire da pilota titolare Pierre Gasly nei test Pirelli di Yas Marina

Il francese ha esordito questa mattina al volante della RB14 nella seconda giornata di Test Pirelli a Yas Marina da pilota titolare Red Bull. A metà giornata ha già effettuato 64 giri.

Red Bull fa subito esordire da pilota titolare Pierre Gasly nei test Pirelli di Yas Marina

Salutato Daniel Ricciardo, che dal prossimo anno correrà da pilota titolare del team Renault Sport F1, la Red Bull Racing ha deciso di schierare Pierre Gasly nel secondo e ultimo giorno di Test Pirelli sul tracciato di Yas Marina, prove volte a testare le coperture per il Mondiale 2019 di F1.

Il francese è reduce da una stagione (e qualche gara) da pilota ufficiale Toro Rosso, ma l'addio di Daniel Ricciardo ha fatto in modo che i vertici della scuderia di Milton Keynes lo selezionassero per essere il sostituto dell'australiano e affiancare il confermato Max Verstappen.

Questa mattina Gasly ha fatto il suo debutto da pilota titolare Red Bull scendendo in pista al volante della RB14, lasciata in eredità da Verstappen che l'aveva utilizzata nel primo giorno di test Pirelli di Yas Marina.

Leggi anche:

A metà giornata il francese ha già inanellato 63 passaggi sul traguardo ed è già riuscito a portare in seconda posizione la monoposto anglo-austriaca. Il cronometro, però, non è ancora dalla sua parte, perché si trova a 1"5 dalla Ferrari di Charles Leclerc che comanda la graduatoria.

Per Gasly ci sarà tempo per imparare e fare chilometri, perché nel 2019 dovrà essere in grado di essere all'altezza delle prestazioni dell'ingombrante compagno di squadra. Dovrà inoltre ricordare come il team abbia preferito confermare Verstappen e, di fatto, rinunciato a Ricciardo. Dunque dovrà darsi da fare per rendere salda la sua posizione in squadra. Nel frattempo, sembra sia partito con il piede giusto...

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB14

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB14

Photo by: Jerry Andre / Sutton Images

condivisioni
commenti
Hartley si piega ma non si spezza dopo l'addio alla Toro Rosso: "Ho ancora degli affari in sospeso in F1"

Articolo precedente

Hartley si piega ma non si spezza dopo l'addio alla Toro Rosso: "Ho ancora degli affari in sospeso in F1"

Prossimo Articolo

Rivola lascia la Ferrari per accettare l'offerta Aprilia Racing in MotoGP

Rivola lascia la Ferrari per accettare l'offerta Aprilia Racing in MotoGP
Carica commenti
Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021