F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Red Bull: ecco la copiatura della Ferrari che ha sorpreso Vettel

La Red Bull a Singapore ha mostrato una crescita di competitività adottando nuovi deviatori di flusso che sono di chiara derivazione Ferrari, mentre i coltelli dei barge board sono in stile Mercedes. La Williams ha ripreso i deflettori in tre...

Sebastian Vettel dopo aver conquistato la pole position nel GP di Singapore è andato a osservare la Red Bull RB13 sostenendo davanti alle telecamere con un fare un po’ scanzonato, ma non troppo, che la squadra di Milton Keynes avesse copiato alcune importanti soluzioni aerodinamiche della Ferrari.

Adrian Newey ha cercato di riprendere in mano il controllo del progetto della RB13 che il genio inglese aveva lasciato nelle mani dei suoi più fidati collaboratori per occuparsi della progettazione dell’Aston Martin Valkyrie.

Il vice Rob Marshall avevano lanciato una monoposto a bassa resistenza all’avanzamento che, come grave difetto, aveva anche un ridotto carico aerodinamico. Disponendo di un motore Renault rinominato Tag Heuer, i tecnici di Milton Keynes avevano cercato le velocità di punta per sopperire alla carenza di potenza. Una scelta che si era rivelata sbagliata con l’adozione delle regole 2017 che, invece, imponevano la ricerca della massima downforce per incrementare la velocità di percorrenza in curva, più che il picco alla speed trap in fondo ai rettilinei.

E così, per cercare di mettere le cose a posto, Adrian Newey non ha esitato a copiare le soluzioni della SF70H che funzionano. A dispetto di quanto in molti vanno ripetendo fino alla noia, la Red Bull non ha allungato il passo della monoposto: Paul Monagham, il capo degli ingegneri di pista, ha confermato a Motorsport.com che la vettura ha mantenuto la stessa scocca, senza che sia stato cambiato l’interasse.

Tutte le principali modifiche hanno riguardato l’aerodinamica: non è un mistero il fatto che si sia visto Newey vagare su e giù per la pitlane, osservando le monoposto della concorrenza e prendendo degli appunti sul suo quaderno rosso.

Questa volta l’attenzione di Adrian si è concentrata in particolare sulla Rossa, tanto che Vettel dopo le qualifiche di Marina Bay ha commentato indicando i deviatori di flusso: "Questi sono come i nostri. Non sembrano una copia della nostra macchina?".

Red Bull RB13 and Ferrari SF70H bargeboards comparison
Red Bull RB13 e Ferrari SF70H in una comparazione dei deviatori di flusso quasi identici

Photo by: Giorgio Piola

Il quattro volte campione del mondo si riferiva ai nuovi deviatori di flusso che sono stati montati ai lati delle pance della RB13 in occasione della trasferta a Singapore. Il deflettore ha mostrato una sorprendente somiglianza con quello montato sulla Ferrari fin dall'inizio della stagione 2017.

La Mercedes, invece, ha scelto una via dello sviluppo in quest’area della monoposto che poi è stata seguita da altre squadre come Sauber e Williams che hanno puntato a deviatori di flusso composti da più elementi.

Con l’adozione del nuovo deflettore, la Red Bull ha dovuto mettere mano anche ai barge board che sono stati modificati e si registra anche l’aggiunta di un dente che si protende in avanti al bordo esterno del fondo (freccia blu), mentre il deviatore di flusso è sollevato dal marciapiede del fondo.

La Red Bull, rispetto alla soluzione Ferrari che si osserva nel tondo più in basso, ha anche un soffiaggio nel bordo d’entrata, mentre nel secondo tonfo è possibile vedere come era la fiancata della RB13 in precedenza.

Mercedes W08 bargeboards
Mercedes W08: i barge boardscon i coltelli e il deviatore di flusso in tre elementi

Photo by: Giorgio Piola

La Red Bull non si è limitata a copiare la Ferrari, perché sulla RB13 sono stati introdotte delle modifiche ai barge board che hanno ripreso i “coltelli” tipici della Mercedes. La squadra che conduce il mondiale piloti con Lewis Hamilton e quello Costruttori con un margine di 102 punti sulla Ferrari, ha insistito anche a Singapore con i deviatori di flusso ai lati delle pance che sono caratterizzati da ben tre elementi composti.

Williams FW40 side
Williams FW40: il nuovo deviatore di flusso in tre elementi a confronto con quello vecchio nel tondo

Photo by: Giorgio Piola

I “coltelli” orizzontali (freccia blu) sono apparsi anche sulla Williams che ha spostato i deviatori di flusso ai lati delle pance: i candelabri sono diventati in tre elementi simili a quelli visti sulla W08. Sulla FW40 per mantenere la rigidezza dell’elemento a ponte che copre la pancia è stata inserita anche un bavetta verticale (freccia rossa), mentre nel tondo più in piccolo si osserva la soluzione precedente che era caratterizzata da un piccolo soffiaggio indicato dalla freccia verde.

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Singapore
Circuito Singapore Street Circuit
Team Red Bull Racing
Articolo di tipo Analisi
Topic F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola