F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Red Bull con gli scarichi della wastegate montati sotto al terminale principale

condivisioni
commenti
Red Bull con gli scarichi della wastegate montati sotto al terminale principale
Di:
Co-autore: Giorgio Piola
26 feb 2019, 14:51

Sulla RB15 Newey ha deciso di mettere i due terminali della valvola pop-off ai lati dello scarico principale, infilando i due tubi negli sfoghi dell'aria calda della power unit Honda in coda alle fiancate. L'inglese così ha ridotto la resistenza all'avanzamento della F1 di Milton Keynes.

Il tema degli scarichi consente diverse interpretazioni: la Ferrari, riprendendo un esperimento effettuato l'anno scorso sulla SF71H nelle libere del GP di Germania e poi abbandonato per tutta la stagione, ha deciso di collocare i due scarichi della wastegate in verticale sopra al terminale principale, prima di passare a un tubo solo come sfiato della valvola pop-off. Questa soluzione è stata allargata in parallelo anche ai team clienti, Alfa Romeo e Haas.

Ferrari, dettaglio degli scarichi

Ferrari, dettaglio degli scarichi

Photo by: Giorgio Piola

L'idea degli aerodinamici del Cavallino è di rendere più efficiente il profilo principale dell'ala posteriore, mentre a Milton Keynes sono di diverso avviso: Adrian Newey, invece, ha preferito mantenere due scarichi più piccoli, decidendo di toglierli dal flusso d'aria del cofano motore, spostandoli più in basso, vale a dire ai lati di quello principale, ma inserendoli negli sfoghi dell'aria calda della power unit Honda.

Il genio inglese, insomma, ha ridotto la resistenza all'avanzamento della RB15 e nel contempo usa il soffiaggio dei gas per accelerare l'aria calda da estrarre dalle fiancate, aiutando magari a richiamare i flussi dell'estrattore...

Red Bull Racing RB15, dettaglio degli scarichi della wastegate

Red Bull Racing RB15, dettaglio degli scarichi della wastegate

Photo by: Giorgio Piola

 

Prossimo Articolo
Analisi tecnica: il bracket Mercedes piace anche a Renault e Toro Rosso

Articolo precedente

Analisi tecnica: il bracket Mercedes piace anche a Renault e Toro Rosso

Prossimo Articolo

Isola: "Queste F1 vanno forte come prima ma le gomme non si surriscaldano più"

Isola: "Queste F1 vanno forte come prima ma le gomme non si surriscaldano più"
Carica commenti
Be first to get
breaking news