Red Bull apre il mercato: vuole Hulkenberg se non rinnova la fiducia a Gasly

Nel Principato c'è stato un primo contatto con il tedesco che a fine anno vedrà scadere il suo contratto con Renault. Marko e Horner sarebbero ben felici di fare uno sgambetto al marchio transalpino, tanto più che Nico va come Ricciardo e a Milton Keynes conoscono il valore di Daniel.

Red Bull apre il mercato: vuole Hulkenberg se non rinnova la fiducia a Gasly

Nel weekend di Monte Carlo è trapelata una prima indiscrezione che coinvolge il mercato piloti dei top-team, e l’abbinamento ha stupito non poco.

Si tratta di approcci mirati ad avere pronte delle soluzioni di ‘backup’ qualora nei piani di una squadra di vertice non tutto dovesse andare come previsto.

Come da tradizione, i piloti che approcciano Red Bull e Toro Rosso non hanno molto tempo a disposizione per convincere Helmut Marko di valere l’investimento fatto, ed in questo momento Pierre Gasly non ha ancora raggiunto la ‘confort zone’ di chi può guardare al futuro con pieno ottimismo.

Il francese ha confermato uno step nella giusta direzione a partire dalla gara di Baku, ma serve qualcosa in più per navigare in acque tranquille, e non è proprio semplice quando il compagno di squadra si chiama Max Verstappen, un confronto che sarebbe impegnativo per tutti i piloti presenti in Formula 1.

La Red Bull è solita attingere in caso di necessità dal vivaio di famiglia, ma in questo momento Helmut Marko non sembra essere convinto al cento per cento della bontà della scelta interna. Alexander Albon cresce bene, ma deve prendersi il tempo necessario per maturare, mentre Daniil Kvyat resta un punto interrogativo dopo aver avuto una grande chance di rilancio alla Toro Rosso.

E' per questo che nel weekend di Monaco c’è stato un contatto con Nico Hulkenberg, che a fine stagione concluderà il suo accordo triennale con la Renault.

Ci sono diversi motivi che spiegano l’interessamento della Red Bull al tedesco, e non si limitano alla sua disponibilità sul mercato.

Hulkenberg in questa prima fase della stagione 2019 si è confermato all’altezza di Daniel Ricciardo, suo nuovo compagno di squadra, e Marko conosce molto bene il valore dell’australiano.

In più c’è una partita sempre aperta tra Red Bull e Renault, con la squadra francese che proprio nello scorso mercato piloti è riuscita a soffiare Ricciardo al team di Milton Keynes con una notevole offerta economica.

Cyril Abiteboul e Christian Horner la scorsa estate hanno continuato a lungo a punzecchiarsi, dall’addio della fornitura di motori fino alla super-offerta a Ricciardo.

“Ora hai bisogno di un pilota e di un motore”, disse Abiteboul a Horner a Spa, con l’inglese che replicò secco:
“Ora che avete speso tutti i vostri soldi per un pilota avrete ancora degli spiccioli da spendere per il motore?”.

Questi i trascorsi, e non erano in pochi ad aver previsto la possibilità che Red Bull potesse andare a sondare l’attuale pilota Renault. In ogni caso, anche se Hulkenberg resterà con la squadra francese, fornire ad un pilota un’alternativa lo aiuta sicuramente ad aumentare le sue pretese economiche, una perfetta azione di disturbo, ma non solo. Perché ogni decisione finale dipenderà dal rendimento di Gasly.

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team
Nico Hulkenberg, Renault F1 Team
1/13

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Ice Hockey player P.K. Subban sulla griglia con la sua partner Lyndsey Vonn e Helmut Markko, Consultant, Red Bull Racing
Ice Hockey player P.K. Subban sulla griglia con la sua partner Lyndsey Vonn e Helmut Markko, Consultant, Red Bull Racing
2/13

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, fa un contatto con il leader Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, alla fine della gara
Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, fa un contatto con il leader Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, alla fine della gara
3/13

Foto di: Hasan Bratic / Motorsport Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing, indossa il suo cappellino in tributo a Niki Lauda
Pierre Gasly, Red Bull Racing, indossa il suo cappellino in tributo a Niki Lauda
4/13

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
5/13

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
6/13

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
7/13

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing
Pierre Gasly, Red Bull Racing
8/13

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing
Pierre Gasly, Red Bull Racing
9/13

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault R.S. 19
Nico Hulkenberg, Renault R.S. 19
10/13

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault R.S. 19
Nico Hulkenberg, Renault R.S. 19
11/13

Foto di: Dom Romney / Motorsport Images

Kelly Piquet, e Egle Ruskyte, fidanzata di Nico Hulkenberg, Renault F1 Team
Kelly Piquet, e Egle Ruskyte, fidanzata di Nico Hulkenberg, Renault F1 Team
12/13

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault R.S. 19 seduto nella sua cabina di pilotaggio
Nico Hulkenberg, Renault R.S. 19 seduto nella sua cabina di pilotaggio
13/13

Foto di: Jean Petin / Motorsport Images

condivisioni
commenti
GP del Canada: la Mercedes ha scelto più gomme Soft di Ferrari e Red Bull
Articolo precedente

GP del Canada: la Mercedes ha scelto più gomme Soft di Ferrari e Red Bull

Prossimo Articolo

Ferrari: finita l'autarchia di Marchionne a Maranello si pescano nuovi tecnici

Ferrari: finita l'autarchia di Marchionne a Maranello si pescano nuovi tecnici
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021