Raikkonen: "La penalità? Ad altri piloti non sarebbe stata inflitta"

Il finlandese si mostra critico con la direzione gara per la sanzione di tempo che ne ha compromesso la gara. Il traffico in pista e l'aver lasciato passare Vettel hanno contribuito alla conquista di un quarto posto che lascia l'amaro in bocca.

Il Gran Premio di Europa si è concluso con un deludente quarto posto per Kimi Raikkonen. Il finlandese, scattato proprio dalla quarta casella sulla griglia di partenza, ha visto compromessa la propria gara a seguito di una penalità di tempo dovuta al passaggio oltre la linea di demercazione in ingresso nella pit lane.

Raikkonen non è riuscito a tenere alle proprie spalle un sorprendente Sergio Perez, terzo al traguardo, ed ha criticato la sanzione inflitta dai commissari.

"Non è stata una gara soddisfacente. Il risultato finale è abbastanza negativo. Non so quando ho tagliato la linea e non ho capito il motivo della penalità che mi è stata inflitta, ma è andata così".

Il finlandese ha preso come paragone l'episodio occorso a Nico Hulkenberg a Monaco, con il tedesco della Force India che, in uscita dalla corsia box, ha leggeremente la linea in uscita dalla pit lane senza subire penalità.

"Se la stessa manovra viene compiuta da un'altra macchina non viene sanzionata. Anche il tempo perso dietro i doppiati non mi ha aiutato. Ho fatto più di un giro dietro a vetture più lente. Stavo cercando di tenere la Force India a distanza di sicurezza ma non ci sono riuscito".

Dal muretto box, vista anche la penalità di tempo rimediata, è stato chiesto a Kimi di far passare Vettel. Il finlandese non ha fatto una piega ed ha subito lasciato passare il compagno di box perdendo tuttavia del tempo prezioso.

"In quelle circostanze, successive alla mia penalità, la richiesta del team di far passare Vettel è stata una scelta corretta. Per come la vedo io avrei aspettato un altro punto per farlo passare, ho dovuto rallentare molto ed ho perso un secondo in quel giro".

Raikkonen, infine, cerca di guardare il bicchiere mezzo pieno, parlando di una buona performance della propria vettura in gara e sperando di riscattere il quarto posto tra due settimane in Austria.

"Il weekend è stato negativo, ma il risultato finale non è stato un disastro. Non è stato un Gran Premio divertente per me, ma è andata così. La vettura non andava male in gara. Speriamo che le prossime gare possano essere favorevoli a noi"

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP d'Europa
Sub-evento Domenica, gara
Circuito Streets of Baku
Piloti Kimi Raikkonen
Team Ferrari
Articolo di tipo Intervista