Raikkonen: "La Ferrari può migliorare, non è stato un brutto inizio"

condivisioni
commenti
Raikkonen:
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
23 mar 2018, 07:35

Il finlandese ha centrato il quarto tempo in entrambe le sessioni di Libere ed è stato il miglior esponente del team di Maranello. Kimi è certo che la SF71H abbia del potenziale, ma chiede del tempo per estrarre il meglio dalla vettura.

Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H, Sergey Sirotkin, Williams FW41 Mercedes, Fernando Alonso, McLaren MCL33 Renault, Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-18 Ferrari, e Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team R.S. 18 si schierano in griglia per provare la partenza
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H, viene spinto nel garage
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF-71H

E' andata in scena sul tracciato di Melbourne la prima giornata di prove libere che ha dato ufficialmente il via alla stagione 2018 della Formula 1, e se il passato campionato si è chiuso nel segno di Lewis Hamilton e della Mercedes, capaci di imporsi nelle classifiche riservate sia ai piloti che ai team, anche la stagione attuale sembra essere iniziata sotto il segno della...stella.

Il campione del mondo, infatti, è stato un martello sia nella prima che nella sessione di libere, centrando il miglior crono in entrambi i turni e riuscendo nelle FP2 ad abbattere il muro del minuto e ventiquattro fermando il tempo sull' 1'23''931, ma alle sue spalle i distacchi non sono sembrati impressionanti così come visto al termine delle FP1.

Subito dietro il quattro volte iridato, infatti, troviamo Max Verstappen a 127 millesimi, la seconda Mercedes affidata a Valtteri Botta a 228, e la Ferrari di Kimi Raikkonen, quarto con 283 millesimi di ritardo.

Proprio il finlandese è stato oggi il miglior esponente del team di Maranello riuscendo a precedere Sebastian Vettel in entrambe le sessioni. Se il tedesco è apparso in confusione con il set up, cercando diverse soluzioni per l'altezza anteriore, Kimi si è invece trovato subito a proprio agio con una SF71H tuttavia ancora acerba.

"E' andata piuttosto bene, ma è stato come un qualunque altro test in un weekend di gara. Abbiamo provato differenti soluzioni per il set up e ci siamo posti parecchie domande per capire quale soluzione adottare, ma questo è normale ad inizio stagione".

Raikkonen ha confermato ai microfoni di Sky Sport F1 HD di aver provato differenti configurazioni di set up per valutare, insieme con i tecnici, le differenti reazioni della monoposto. Kimi ha affermato come ci sia ancora del lavoro da svolgere in ottica qualifica e gara.

"Bisogna provare varie soluzioni per cercare di capire qual è la migliore strada da seguire. Ci sono ancora vari aspetti da migliorare, ma non è stata una brutta partenza".

Il finlandese, infine, ha voluto subito mettere a tacere le critiche su una Ferrari poco competitiva affermando come il tracciato di Melbourne sia poco indicativo delle forze in campo vista la sua particolare conformazione, ma ha ugualmente evidenziato come esistano delle aree in cui il team debba migliorare.

"E' sempre difficile riuscire a trovare un assetto ed un bilanciamento perfetto in una pista come questa, ma l'inizio non è stato troppo negativo. Cercheremo di migliorare in vista di domani, anche se le previsioni meteo sono incerte. Sicuramente ci sono dei settori nei quali migliorare".

Prossimo articolo Formula 1
Vettel e la SF71H "Loria": "Magari a fine anno aggiungiamo una lettera"

Articolo precedente

Vettel e la SF71H "Loria": "Magari a fine anno aggiungiamo una lettera"

Prossimo Articolo

Mercedes: scarico centrale carenato e braccio della sospensione a diapason

Mercedes: scarico centrale carenato e braccio della sospensione a diapason
Carica commenti