Raikkonen: "La Ferrari era buona, ma forse non è stata la migliore"

condivisioni
commenti
Raikkonen:
Roberto Chinchero
Di: Roberto Chinchero
23 nov 2017, 15:01

Il finlandese sta per concludere la sua sedicesima stagione di F.1: Kimi non è affatto soddisfatto del bilancio di fine campionato. "Ci mancano piccole cose che possono essere cruciali, ma sappiamo che dobbiamo migliorare per il 2018".

Kimi Raikkonen, Ferrari
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H, bloccaggio
Kimi Raikkonen, Ferrari and trainer Mark Arnall
Le monoposto di Sebastian Vettel, Ferrari SF70H e Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H nel parco chiuso
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H
Kimi Raikkonen, Ferrari

Kimi Raikkonen sta per concludere la sua sedicesima stagione di Formula 1, sulla pista che quattro anni fa vide il suo ultimo successo.

‘Iceman’ non sprizza molta felicità nel giovedì di Yas Marina, ma la sua analisi su un 2017 tra alti e bassi è sintetica e mirata come sempre.
“Sapete bene come è andata – ha esordito - È un bilancio lontano da quello in cui speravo, ma questo è. Abbiamo ancora una gara da disputare, e ovviamente vogliamo cercare di ottenere il massimo possibile, la preparazione sarà la stessa delle altre corse, e così i nostri obiettivi".

"Poi inizieremo a lavorare per il prossimo anno, nella speranza di fare meglio. In questa stagione abbiamo avuto diverse buone gare, insieme ad altre meno buone in cui non siamo riusciti a transitare sotto la bandiera a scacchi, ma queste sono le corse. Posso conviverci, ma non è per questo che sono qui”.

“Penso che abbiamo avuto una buona macchina – ha proseguito Kimi - probabilmente non è stata sempre la migliore, ma si è confermata competitiva praticamente ovunque. Però alla fine sono i punti conquistati a fare la differenza, e chi ne ottiene di più ha la monoposto migliore".

"Non è semplice identificare la miglior vettura, perché le performance dipendono anche dal layout della pista e dalle condizioni. Cosa manca per l’ultimo step necessario a puntare al titolo? Penso che sia una questione che tocca diversi aspetti, e non è ovviamente semplice, altrimenti tutti potrebbero vincere".

"Parliamo di piccole cose, ma cruciali nel fare la differenza nell’arco di un weekend di gara. Sappiamo che dobbiamo migliorare, e spero anche che le cose possano andare un po’ nella nostra direzione. Ci proveremo questo weekend ed il prossimo anno”.

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Abu Dhabi
Sotto-evento Giovedì
Location Yas Marina Circuit
Piloti Kimi Raikkonen
Team Ferrari
Autore Roberto Chinchero
Tipo di articolo Intervista