Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso

Raikkonen: "Ferrari, impariamo dagli errori. Nel 2018 voglio il titolo"

condivisioni
commenti
Raikkonen: "Ferrari, impariamo dagli errori. Nel 2018 voglio il titolo"
Di:
9 nov 2017, 14:26

Il pilota del Cavallino Rampante pensa già alla prossima stagione e sprona il suo team: "Abbiamo gli uomini giusti, le risorse giuste per poter fare meglio di quest'anno e tornare vincere i titoli".

Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H
Kimi Raikkonen, Ferrari F2007, 1° classificato, festeggia nel parco chiuso
Kimi Raikkonen, Ferrari festeggia sul podio
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H makes a pitstop
Third place Kimi Raikkonen, Ferrari
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H, Lance Stroll, Williams FW40
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H locks up
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H
Podium: race winner Felipe Massa, Ferrari and third place Kimi Raikkonen, Ferrari

Per Kimi Raikkonen gli obiettivi del 2017 sono sfumati da tempo. Il finnico della Ferrari si trova al quinto posto nella classifica Mondiale dedicata ai piloti e nelle ultime due gare tenterà di avvicinarsi e, se possibile, superare Daniel Ricciardo che lo precede di 14 punti.

Kimi era presente nella seconda parte della conferenza stampa piloti di Interlagos. La pista brasiliana lo riporta indietro di 10 anni, quando proprio a San Paolo riuscì a centrare quello che, a oggi, è l'unico titolo mondiale Piloti della carriera e, attualmente, è anche l'ultimo ottenuto da un pilota della Ferrari.

"Ormai il mio titolo è una cosa accaduta molto tempo fa. E' stato un giorno grandioso, ma il 2007 fu un anno fantastico in generale. L'anno poi è finito quel giorno in un certo senso. Fu un anno con tante cose molto belle e qualcuna meno bella, però sono felice di questi ricordi. Non ho pensato molto a quell'anno, perché oggi non mi cambia la vita".

Al termine della stagione mancano 2 Gran Premi, ma Raikkonen sembra già proiettato al futuro. Per la precisione al prossimo anno. I suoi intenti sono in linea con quelli dettati alla Ferrari dal suo presidente Sergio Marchionne.

"Parto con il dire che l'anno prossimo lotterò per stare davanti tutti i fine settimana. Io corro per questo e anche per il Mondiale l'anno prossimo. Quest'anno abbiamo iniziato male e non siamo dove dovremmo essere. Questa è una mia sensazione personale. Non ero molto felice dell'assetto della vettura. C'è voluto un po' per capire questa cosa e cercare di sistemarla e abbiamo avuto diverse difficoltà, ma come team abbiamo fatto dei bei passi avanti rispetto all'anno passato".

"Non sono stati abbastanza, perché noi come Ferrari vogliamo vincere i Mondiali e abbiamo gli strumenti per farlo. Dobbiamo sistemarli, perfezionarli ancora di più e non fare errori per non avere difficoltà. Sono tutte piccole cose, ma quest'anno hanno avuto un peso molto importante nell'economia della stagione. Noi abbiamo le persone giuste, gli strumenti giusti e due ottime monoposto. Abbiamo ancora 2 gare da fare e anche se i titoli sono stati assegnati cercheremo di fare il lavoro che abbiamo sempre fatto e cercare di vincere le gare. L'anno prossimo ripartiremo da zero per raggiungere i nostri obiettivi".

"Dobbiamo imparare dall'esperienza che abbiamo fatto quest'anno per migliorare le cose l'anno prossimo". ha proseguito Kimi. "Come andrà nel 2018 lo sapremo solo più avanti. Dipenderà molto anche dai test invernali e anche in quelli posti in mezzo alla stagione. Vedremo poi dalle prime gare dell'anno prossimo. Il nostro obiettivo sarà comunque lottare per le vittorie e lottare per i Mondiali. Questo dobbiamo fare come team e questo è quello che vogliamo fare come piloti. Quest'anno sicuramente le cose sarebbero potute andare meglio. Ma anche peggio... come sempre".

Prima di chiudere la conferenza stampa, Raikkonen ha poi parlato anche del - questa volta definitivo - ritiro di Felipe Massa, suo ex compagno di squadra proprio nel 2007 quando contribuì a fargli vincere il titolo mondiale piloti con una bella gara proprio in Brasile.

"Felipe si ritira ancora (ride). Se succederà davvero allora lo vedremo nelle prime gare dell'anno prossimo! A parte questo, ho sempre avuto un ottimo rapporto con Felipe. Una bella atmosfera quando eravamo assieme in Ferrari. Abbiamo vinto due Mondiali come Scuderia da compagni di squadra. Sono stati degli ottimi anni. Gli auguro davvero il meglio se davvero vuole ritirarsi e non gareggiare più. Vedremo poi cosa succederà nella sua vita e nel suo futuro".

Prossimo Articolo
Interlagos: fatti lavori per migliorare il drenaggio della pista

Articolo precedente

Interlagos: fatti lavori per migliorare il drenaggio della pista

Prossimo Articolo

Fotogallery: tutti i vincitori dal 2000 del GP del Brasile di Formula 1 a San Paolo

Fotogallery: tutti i vincitori dal 2000 del GP del Brasile di Formula 1 a San Paolo
Carica commenti