Räikkönen: "E' troppo presto per fare previsioni"

Il finlandese mantiene un profilo basso nel commentare una giornata non particolarmente esaltante per la Ferrari, nella quale ha ottenuto solamente un settimo ed un sesto tempo con la sua SF70H.

I risultati delle Ferrari ottenuti oggi sul Circuit Of The Americas di Austin non sono stati particolamente esaltanti, ma Kimi Räikkönen sembra tranquillo e non si strappa i capelli nonostante abbia concluso lontano dalla vetta.

Il finlandese ha girato parecchio per provare diverse soluzioni portate da Maranello per la SF70H, ma per il momento la Mercedes e un Lewis Hamilton che pare incontenibile sono lontani.

"Non penso che abbiamo faticato, anche se dal punto di vista dei risultati si può sempre fare meglio", ammette "Iceman" al termine delle due sessioni di libere del Gran Premio degli Stati Uniti che lo hanno visto concludere al settimo e sesto posto fra mattino e pomeriggio.

L'ultimo Campione del Mondo della Ferrari mantiene un profilo molto basso, consapevole che andranno analizzati i dati raccolti oggi per poi cercare di essere più forti domani.

"E' comunque venerdì, siamo su un circuito nuovo e dovevamo seguire il nostro programma di lavoro, cosa che abbiamo fatto - ha concluso il 38enne - Adesso è troppo presto per fare previsioni e dire se saremo competitivi per lottare per la prima fila, aspettiamo domani e vediamo come andrà".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP degli USA
Sub-evento Venerdì, prove libere 2
Circuito Circuito delle Americhe
Piloti Kimi Raikkonen
Team Ferrari
Articolo di tipo Intervista