Raikkonen: "E' sbagliato supporre che la Ferrari farà fatica"

condivisioni
commenti
Raikkonen:
Di: Lawrence Barretto
Tradotto da: Matteo Nugnes
21 set 2017, 09:29

Kimi Raikkonen crede che sia sbagliato pensare che la Ferrari dovrà affrontare delle gare difficili, dopo aver perso terreno nei confronti dei rivali della Mercedes a Singapore.

Sebastian Vettel, Ferrari
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H
Il poleman Sebastian Vettel, Ferrari SF70H, festeggia al ritorno nel parco chiuso
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H
Volano scintille mentre Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H colpisce Max Verstappen, Red Bull Racing RB13
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H, nel giro di formazione
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70-Hcon i freni anteriori in fiamme

La Ferrari si aspettava di ottenere un risultato importante a Singapore, perché il tortuoso tracciato di Marina Bay era particolarmente adatto alla sua vettura.

Purtroppo però Sebastian Vettel, Kimi Raikkonen e Max Verstappen sono rimasti coinvolti in incidente pochi metri dopo il via, che li ha costretti tutti quanti al ritiro.

La vittoria è andata quindi a Lewis Hamilton, con l'altra Mercedes di Valtteri Bottas in terza posizione. Un risultato che ha permesso al britannico di portare il suo vantaggio su Vettel a 28 punti ed alla squadra di Brackley di allungare a +102 sulla Ferrari.

Le prossime gare in Malesia ed in Giappone dovrebbero essere favorevoli alla Mercedes, ma Raikkonen crede che la Ferrari possa darle fastidio.

"I media suppongono che faremo fatica, ma noi non la pensiamo così" ha detto. "Noi andiamo ad affrontare un'altra gara, un altro weekend. Siamo ancora pienamente in lotta e faremo del nostro meglio".

Anche Vettel rimane ottimista per le possibilità sue e della Ferrari, visto che restano altre sei gare da disputare.

"E' un peccato che non abbiamo potuto mostrare il nostro potenziale a Singapore, ma abbiamo altre sei gare davanti a noi e sono sicuro che ci saranno delle altre opportunità".

Il team principal Maurizio Arrivabene, inoltre, ha insistito sul fatto che la Ferrari "tornerà".

"Questa gara è stata molto deludente e sicuramente non è il risultato che ci aspettavamo" ha detto Arrivabene. "Ma questo non significa che la battaglia sia finita, solo perché è diventata più difficile".

"Abbiamo dimostrato che abbiamo una vettura eccellente e due grandi piloti. Combatteremo fino all'ultima curva dell'ultimo GP dell'anno".

Pure Hamilton si aspetta una battaglia serrata nelle gare conclusive, indicando il Brasile ed il Messico come gare in cui la Ferrari potrebbe avere un vantaggio.

"Ora abbiamo la Malesia, dove penso che dovremmo essere ok. Poi andiamo in Giappone, che è un circuito ad alto carico, quindi saremo vicini e credo che anche le Red Bull saranno molto forti. Non dovrebbe essere il nostro circuito preferito" ha detto.

"Ad Austin credo che faremo bene. In Brasile poi la Red Bull sarà forte, ma la Ferrari dovrebbe essere particolarmente forte".

"Onestamente, credo che saremo tutti molto vicini nelle prossime gare. E' difficile fare delle previsioni, ma credo in particolare quando andremo a correre in Messico".

"Devi mettere tanto carico, perché lì c'è poco drag, quindi credo che le macchine con più downforce abbiano un vantaggio. Ma sono solo supposizioni".

Prossimo articolo Formula 1
La colonna di Massa: "Vettel ha forzato, poteva marcare Hamilton"

Previous article

La colonna di Massa: "Vettel ha forzato, poteva marcare Hamilton"

Next article

Verstappen: "Le migliori possibilità di vincere nel 2017 sono andate..."

Verstappen: "Le migliori possibilità di vincere nel 2017 sono andate..."

Su questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Kimi Raikkonen Shop Now
Team Ferrari Shop Now
Autore Lawrence Barretto
Tipo di articolo Ultime notizie