Raikkonen: "Domani dobbiamo sperare nelle safety e nella fortuna"

Kimi Raikkonen è deluso per la sesta posizione in pista che si è trasformata nell'undicesima in griglia di partenza: il ferrarista ha sostituito il cambio prima della qualifica: "In gara cercherò di sfruttare le situazioni che si presenteranno".

Se Sebastian Vettel è molto deluso ed arrabbiato per le prestazioni della Ferrari, Kimi Raikkonen la prende con più filosofia. Il finlandese, sesto in pista, è costretto a retrocedere all’undicesimo posto nella griglia di partenza del GP di Monaco. Iceman non si cruccia più tanto, capendo che quest’anno bisogna prendere quello che viene con la SF16-H: il nordico oggi non ha mai trovato una messa a punto decente, soffrendo molto sottosterzo sull'anteriore...

“Certo non aiuta essere al sesto posto, ma tanto ci sarà pure la penalità. Diciamo che non è una gran giornata per noi, dal momento che ho dovuto sostituire il cambio questa mattina, o meglio alcune parti di esso. Cercheremo di sfruttare al meglio la situazioni che si presenteranno domani, perché la macchina è migliore di quello che si è visto”.

Ma come è pensabile rimontare dall’undicesima posizione della griglia?
“A dire il vero non lo so, ma comunque cercheremo di fare del nostro meglio. Se prenderemo le decisioni giuste e se ci saranno delle virtual o delle safety car si può sperare di rimontare qualche posizione. Magari ci tocca un po’ di fortuna, perché a Montecarlo non si può mai prevedere cosa potrà succedere il giorno dopo”.

La sostituzione del cambio è stata una brutta sorpresa…
“Ero infastidito, ma oggi è andata così. Domani partiremo più indietro e cercheremo di fare del nostro meglio”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Monaco
Sub-evento Sabato, le qualifiche
Circuito Montecarlo
Piloti Kimi Raikkonen
Team Ferrari
Articolo di tipo Intervista